ios-11-sicurezza Fonte foto: Apple
SICUREZZA INFORMATICA

Le impostazioni iOS 11 da cambiare per migliorare privacy e sicurezza

Per proteggere i propri dati è necessario cambiare alcune impostazioni della privacy quando si effettua l'aggiornamento a iOS 11

20 Settembre 2017 - Abbiamo appena fatto l’aggiornamento al nuovo sistema operativo mobile di Apple, iOS 11? Bene, ora però dovremo modificare alcune impostazioni per migliorare la nostra privacy ed evitare così che le informazioni generate con l’utilizzo del nostro iPhone finiscano nelle mani sbagliate.

Il primo passaggio da fare è quello di proteggere l’accesso al nostro dispositivo utilizzando un codice d’ingresso a sei cifre. In questo modo per i malintenzionati sarà più difficile prendere possesso del nostro iPhone. Per proteggere tutti i nostri dati usando un codice d’accesso basta andare sulle Impostazioni del nostro smartphone Apple e da lì cliccare su Touch ID. A questo punto non dovremo far altro che impostare un codice d’accesso. Evitiamo di usare numeri o lettere facili da decifrare e con troppi riferimenti alla nostra vita privata. Sarebbe meglio utilizzare una password alfanumerica.

Usare o meno Face ID

Per chi possiede un iPhone X il vero dubbio amletico è: usare o non usare il Face ID? Stiamo parlando del riconoscimento facciale che può essere utile per sbloccare lo schermo o le applicazioni. Il sistema biometrico di Apple è abbastanza sicuro, ma non sempre comodo. Il consiglio è quello di testare la funzione e se poi non ci piacesse potremo sempre eliminarla andando su Impostazioni e poi su Face ID.

Attenzione alle impronte digitali

Lo scanner per le impronte digitali è un ottimo modo per proteggere il nostro telefono. Ma ultimamente questo sistema sta subendo alcune critiche, specie negli Stati Uniti. Fondamentalmente per un motivo legato alla privacy. Perché se ci fermasse la polizia, per fare un esempio, non potremo rifiutarci di fornire le nostre impronte digitali, mentre potremo rifiutarci di fornire la password d’accesso al nostro dispositivo. Se quest’eventualità ci spaventa possiamo sempre disattivare lo scanner per le impronte andando sulle Impostazioni del nostro iPhone e poi cliccando sulla sezione Touch ID. Qui togliamo la spunta alla voce “Sblocco Telefono”. In questo modo le nostre impronte non sbloccheranno più lo schermo.

Disattivare lo sblocco con Siri

Per impostazione predefinita lo schermo del nostro iPhone può essere sbloccato semplicemente chiamando in causa Siri, l’intelligenza artificiale di casa Apple. In questo modo chiunque può avere accesso al nostro telefono. Per questo motivo dobbiamo disattivare lo sblocco con Siri. Per riuscirci torniamo alle impostazioni e alla sezione Touch ID e togliamo la spunta a Siri sotto la lista di strumenti denominati come “Permetti l’accesso con”.

Modalità d’emergenza

Per attivare questa funzione utile a migliorare la nostra privacy non serve cambiare nessuna impostazione. Se siamo in difficoltà o ci troviamo in una situazione d’emergenza, per esempio se siamo minacciati da dei criminali, possiamo disattivare in automatico lo sblocco con le impronte digitali e con il Face ID. Per riuscirci basterà premere cinque volte il tasto accensione dell’iPhone. In questo modo sarà molto più complesso accedere al dispositivo.

Autenticazione a due fattori

L’autenticazione a due fattori è uno dei modi migliori per impedire agli hacker di accedere ai tuoi dati. In questo modo Apple ci invierà sempre un codice d’accesso temporaneo che andrà a completare le password e i PIN che utilizziamo per accedere ai nostri account e alle nostre applicazioni. Per attivare questa funzione basta andare su Impostazioni, poi su Password & Sicurezza e infine cliccare su Autenticazione a due fattori.

Trova il mio iPhone

Questa è una funzione già conosciuta dagli utenti iPhone, ma conviene comunque impostarla anche su iOS 11. Attraverso “Trova il mio iPhone” per l’utente sarà molto più semplice rintracciare il proprio dispositivo mobile in seguito a furti o smarrimenti. Per attivare la funzione basta andare su Impostazioni e quindi selezionare la voce iCloud. A questo punto clicchiamo sulla voce Trova il mio iPhone e inseriamo il nostro codice d’accesso per confermare l’operazione.

Notifiche

Per impostazione predefinita quando riceviamo un messaggio o una notifica iOS 11 mostra un’anteprima nella parte superiore del nostro schermo. In questo modo chiunque sia vicino a noi o abbia accesso al dispositivo può dare una “sbirciatina” alle nostre informazioni. Possiamo evitare tutto questo disattivando le notifiche in anteprima. Per riuscirci basta andare su Impostazioni poi su Notifiche e infine su Messaggi e Mail. Qui dobbiamo togliere la spunta alla funzione Mostra Notifiche.

Posizione App

Quando installiamo un’applicazione dobbiamo stare molto attenti alle autorizzazioni che questa ci richiede. Molte app per esempio richiedono la nostra posizione. In questo modo la nostra privacy è messa costantemente a rischio, anche perché spesso non si tratta di un’autorizzazione fondamentale per l’uso corretto dell’app. Per disattivare il tracciamento della posizione basta andare su Impostazioni> Privacy> Servizi di localizzazione.

Impostazioni Safari

Safari, il browser web di casa Apple, ha diverse impostazioni pensate per la nostra privacy. Ma non tutte sono attive di default. Per controllare le impostazioni su Safari basta andare su Impostazioni quindi entrare nella sezione Safari. Qui dobbiamo attivare la spunta alle funzioni “Blocco Popup” e “Impedisci la tracciabilità dei siti web”. Safari ha anche una caratteristica automatico con iOS 11, questa ci avvisa di un sito fraudolento che contiene un tentativo di phishing.

Contenuti sponsorizzati