etiopia-internet-rotto Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

L'Etiopia spegne Internet per evitare imbrogli agli esami di stato

L'Etiopia, come già accaduto in passato, ha deciso di bloccare per almeno 12 ore tutte le connessioni alla Rete in vista degli esami di stato

1 Giugno 2017 - L’Etiopia ha deciso di spegnere Internet. In un mondo fatto per la maggior parte di oggetti intelligenti e connessi può sembrare un’idea astrusa. Eppure il Paese africano ha preso questa scelta per evitare dei brogli nel prossimo esame di stato. E va detto che non si tratta nemmeno del primo caso al mondo.

Dalle ore 19 di martedì 30 maggio, per evitare delle fuoriuscite di domande e risposte dell’esame di stato, l’Etiopia ha bloccato l’accesso da prima ai social network e poi ha proprio interrotto le connessioni a Internet in tutto il Paese. Sono circa 1,2 milioni gli studenti impegnati in questi giorni nel paese africano nei 10 esami nazionali a livello di scuola dell’obbligo. Mentre altri 288 mila giovani etiopi stanno preparando gli esami d’accesso a 12 diverse università. Esami che si tengono sempre in questi giorni. Un rischio troppo grande per il governo quello di lasciare libero accesso alla Rete e permettere agli studenti di copiare in maniera facile.

Alcuni disagi

L’arresto totale di Internet della Rete è durato ben 12 ore. Gli ufficiali di Addis Abeba, infatti, hanno riaperto le connessioni a Internet ieri mattina, una volta che gli esami non potevano più essere compromessi da anticipazioni della Rete. Non sono mancati i disagi, specie per gli utenti mobile. Sono diverse infatti le persone che lamentano che nella loro zona la connessione non è ancora tornata nonostante sia passato un giorno dalla data dell’esame. Malfunzionamenti confermati dal calo del traffico dati registrato da Google che segnala un netto crollo per l’Etiopia dalle ore 3:00 di ieri. Questa non è la prima volta che il paese del Corno d’Africa chiude questi mezzi di comunicazione per evitare fughe di notizie prima di un esame. Nel luglio 2016, il governo blocco i siti di social networking come Facebook, Twitter, e Viber dopo che le domande per l’esame di ammissione all’università furono pubblicate on-line.

L’Etiopia e Internet

Va detto inoltre che l’Etiopia ha una qualità della connessione, fissa e mobile, tra le più basse a livello mondiale. Inoltre il Paese è stato tra i primi al mondo ad adottare il sistema di blocco come metodo di prevenzione e sicurezza. Anche l’Algeria nel giugno 2016 spense Internet per evitare che gli alunni copiassero negli esami della scuola secondaria. Nel 2015, sempre in Etiopia, il governo “chiuse” i social network per impedire alle violente proteste nei confronti dello Stato di diffondersi in tutto il Paese. Un aspetto che ha causato molte critiche nei confronti del Paese africano, che ha in questo modo limitato i diritti digitali e umani dei suoi cittadini.

Contenuti sponsorizzati