lg-smartphone-16 fotocamere
ANDROID

LG: fotocamera con 16 obiettivi presto in arrivo?

LG ha depositato il brevetto di un nuovo smartphone con 16 sensori per la fotocamera posteriori, ecco come dovrebbe essere il super telefono per le foto

26 Novembre 2018 - Vi siete esaltati per le quattro fotocamere posteriori del nuovo Galaxy A9 2018? Oppure non vedete l’ora che Nokia presenti il suo progetto PureView con almeno 10 sensori posteriori nel suo nuovo top di gamma? Se siete gasati per questi dispositivi dimenticateli, LG infatti sta per annunciare uno smartphone con 16 sensori fotografici.

A quanto pare, nel mondo della telefonia per i produttori, specie quelli Android, un sensore fotografico è come le ciliegie, uno tira l’altro. Il primo fu Huawei con il suoi tre sensori posteriori nel P20 Pro, poi abbiamo iniziato a vedere smartphone con quattro fotocamere e progetti di telefoni con 6-8-10 sensori. Insomma, chi più ne ha più ne metta e ad avere l’ultima parola in merito sembra proprio voler essere l’azienda sudcoreana LG. Scherzi a parte, LG lo scorso 20 novembre 2018 ha depositato presso l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti il progetto per un telefono con 16 obiettivi posteriori. Vi state chiedendo come possano starci 16 sensori? Semplice, quattro file da quattro una orizzontale all’altra. E, a dirla tutta, l’impatto estetico non è dei migliori.

LG: presto smartphone con 16 fotocamere

Stando al progetto dell’azienda sudcoreana la disposizione di queste 16 fotocamere è tale da fornire una prospettiva o un effetto diverso con ognuno dei 16 sensori. L’utente sarà quindi in grado di selezionare una singola immagine delle 16 oppure di combinare l’immagine acquisita da tutti o alcuni sensori per ottenere scatti di alta qualità o con effetti particolari. Ma non è finita qui, oltre al Flash Led posto sotto le fotocamere il telefono innovativo di LG avrà anche uno specchio sul retro, per scattarsi selfie anche con i 16 sensori posteriori.

Come sempre quando parliamo di brevetti non dobbiamo aspettarci che LG presenti davvero a breve un telefono con 16 fotocamere. Ma è possibile che l’azienda continui a sperimentare in questo senso. Magari per creare uno smartphone con 4 o 6 sensori posteriori dotati ognuno di un compito specifico per esaltare e facilitare gli scatti degli utenti. C’è curiosità poi sullo specchio posteriore, se diventasse una moda potrebbe stravolgere il modo di fare i selfie che attualmente usano le persone. Sembra difficile però un suo immediato uso per due motivi: esteticamente non è bellissimo e toglie all’utente la possibilità di gestire eventuali filtri in realtà aumentata molto di moda al momento che però appaiono solo sullo schermo principale del dispositivo.

Contenuti sponsorizzati