iphone-xs Fonte foto: Hadrian / Shutterstock.com
APPLE

L'iPhone X 2019 si sbloccherà con una scansione delle vene

Il nuovo smartphone firmato Apple si sbloccherà grazie alla lettura del sistema venoso del viso. Ecco come funzionerà

21 Marzo 2019 - L’iPhone X 2019 si prepara a portare una ventata di innovazione nel panorama della telefonia. La novità riguarda l’evoluzione del Face ID, che presto permetterà di sbloccare il cellulare, non solo in base al volto, ma addirittura leggendo la posizione delle vene facciali. Il riconoscimento biometrico raggiunge quindi nuove frontiere.

Fino a qualche anno fa, la rivoluzione fu dettata dall’uso di impronte digitali per sbloccare il telefono, ma la scansione delle vene è senza dubbio un balzo in avanti. Infatti, secondo alcune fonti, Apple avrebbe acquisito dei nuovi brevetti che permettono di sfruttare il Face ID per leggere ciò che è presente dentro il viso, non solo sulla superficie. La morfologia del sistema venoso è infatti una caratteristica unica, che può essere usata come password di accesso al dispositivo mobile. Lo sblocco diventa quindi ancora più personale e sicuro.

iPhone X 2019: per sbloccare lo smartphone si scansioneranno le vene

Basterà posizionare l’iPhone davanti al viso e il sensore di sicurezza riuscirà a mappare il sistema venoso. Se lo riconoscerà, il cellulare si sbloccherà. Al contrario, risulterà inaccessibile.

Secondo i rumors, Apple avrebbe comprato il brevetto per la scansione delle vene a febbraio 2018, e da quel momento starebbe lavorando ad un nuovo sistema per sbloccare i dispositivi mobili. Nell’articolo si accenna ad una fotocamera frontale che verrà inserita nell’iPhone X 2019 e che consentirà di distinguere anche le più piccole vene della faccia. Questa funzione renderà l’accesso allo smartphone ancora più personale e sicuro. Per esempio, il dispositivo riuscirà a distinguere anche il viso di due gemelli omozigoti, grazie alla diversa posizione delle vene del viso. Questa funzione per ora viene identificata come imaging subepidermal, ed è ancora in piena lavorazione.

Secondo le voci, la lettura delle vene avverrà tramite raggi infrarossi, e il processore calcolerebbe le informazioni usando una serie di procedure descritte nei brevetti. Purtroppo, non si sa ancora con certezza se la funzione verrà inserita nell’iPhone X 2019 ma ci sono tutti i presupposti dato che la licenza è stata acquisita ormai da diverso tempo.

Scansione delle vene: non solo iPhone

Apple non è l’unica azienda che sta puntando sulla scansione delle vene per sbloccare il cellulare. La funzione è già presenti sull’LG G8 ThinQ sfrutterà questa tecnologia, ma lo sapremo solo alla fine del 2019, quando verrà lanciato sul mercato. Molte aziende stanno puntando su questa funzionalità per aumentare il livello di sicurezza degli smartphone. Non si conoscono ancora ulteriori dettagli, ma sembra proprio che Apple sia in procinto di presentare al mondo la novità, che si spera arrivi col lancio delliPhone X 2019.

Contenuti sponsorizzati