Libero
mediatek dimensity 9000 Fonte foto: MediaTek
TECH NEWS

MediaTek Dimensity 9000 è il chip dei top di gamma 2022

MediaTek ha anticipato Qualcomm, e ha già ufficializzato al mondo il suo miglior chip per il 2022: è Dimensity 9000, è potentissimo e consuma poco

MediaTek brucia Qualcomm sul tempo e presenta il Dimensity 9000, il nuovo chip ad altissime prestazioni che va ad occupare il vertice della gamma e che andrà presumibilmente a equipaggiare molti degli smartphone più potenti del 2022. La lotta con lo Snapdragon 898, insomma, è già nel vivo.

Qualcomm annuncerà il rivale di Dimensity 9000 a fine mese, e bisognerà capire se avrà argomenti a sufficienza per adombrare le specifiche scintillanti del nuovo chip migliore di MediaTek, che già era riuscita a scalzare Qualcomm dalla leadership del mercato. A Taiwan hanno fatto le cose per bene, con un Dimensity 9000 realizzato con il meglio che Arm offre attualmente: sia l’unità di calcolo che l’unità grafica sono basate sulla nuova architettura ArmV9, che promette migliori prestazioni e sicurezza rispetto al passato. Per il resto non manca nulla: tanta potenza, un’efficienza sulla carta notevole e specifiche al vertice.

MediaTek Dimensity 9000, com’è fatto

Il MediaTek Dimensity 9000 è realizzato dalle fonderie di TSMC con processo produttivo a 4 nanometri, ossia il più avanzato oggi disponibile. Per avere un confronto, lo Snapdragon 888+, cioè il chip migliore della gamma Qualcomm attuale, è costruito a 5 nanometri, e bisogna tenere a mente che un numero più basso implica in linea di massima un compromesso migliore tra prestazioni e consumi, in una parola una migliore efficienza.

MediaTek Dimensity 9000 è un chip octa core composto da un core Cortex-X2 (il più potente messo a punto da Arm) da ben 3,05 GHz di frequenza massima che viene chiamato in causa quando serve tanta potenza, da tre core Cortex-A710 da 2,85 GHz per i carichi mediamente impegnativi, e infine da 4 core Cortex-A510 da 1,8 GHz, che intervengono quando è possibile rinunciare a un po’ di potenza per favorire i consumi. La GPU è una Mali-G710MP10 da 850 MHz, con supporto al ray tracing tramite Vulkan per Android, che promette un incremento prestazionale del 20% rispetto alla generazione precedente.

Il chip top di gamma di MediaTek integra un’unità di calcolo specifica per l’intelligenza artificiale che, secondo l’azienda di Taiwan, riesce ad essere fino a quattro volte più efficiente rispetto al passato. Inoltre MediaTek Dimensity 9000 supporta memorie RAM di tipo LPDDR5X a 7500 Mbps, e display in 1440p fino a 144 Hz di frequenza di aggiornamento mentre in 1080p la frequenza massima supportata arriva a 180 Hz.

Connettività ai vertici

Neanche a dirlo, MediaTek Dimensity 9000 è compatibile con il 5G per merito di un modem che è stato integrato direttamente nel SoC, capace di una velocità massima (teorica) in download di ben 7 Gbps e di velocità di caricamento fino al 300% superiori che in passato. Supporta il Bluetooth 5.3 e il Wi-Fi 6E 2×2. Per i contenuti multimediali, MediaTek ha inserito un ISP HDR a 18 bit capace di elaborare il flusso video 4K HDR proveniente da tre fotocamere diverse, supporta sensori fino a 320 megapixel e possiede una modalità specifica per l’ottimizzazione dei video in notturna, la Super Night Video Recording.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963