meizu-m6-100-euro Fonte foto: Meizu
ANDROID

Meizu M6, lo smartphone cinese con corpo in metallo che costa 100 euro

L'azienda cinese ha presentato il nuovo Meizu M6, uno smartphone con caratteristiche tecniche limitate, ma dal design elegante e dal prezzo ridotto

21 Settembre 2017 - Nel mese di iPhone 8 e iPhone X, tutti smartphone di punta con caratteristiche e prezzo molto alto, Meizu ha deciso di invadere il mercato dei telefonini entry level con il nuovo M6. L’azienda cinese ha realizzato un telefono a circa 100 euro con design elegante, anche se le specifiche tecniche non sono certo da top di gamma.

Il Meizu M6 è uno smartphone molto simile al precedente M5. Il nuovo smartphone ha un display da 5,2 pollici con risoluzione 720 x 1280 pixel. A bordo troviamo il processore MediaTek MT6750 supportato da 2 o da 3GB di RAM, in base al modello che decideremo di acquistare. Esistono due modelli diversi anche in base allo storage interno. Sugli scaffali troveremo, infatti, il Meizu M6 da 16 o da 32GB. Anche se al momento non è chiaro quali modelli arriveranno nel mercato europeo e italiano. Il nuovo smartphone di Meizu monterà Android 7.0 personalizzato dall’azienda cinese grazie all’interfaccia Flyme UI 6.0.

Caratteristiche tecniche Meizu M6

La batteria del nuovo Meizu M6 è da 3,070mAh. Il telefono arriverà sul mercato in quattro diverse colorazioni: Argento, Oro, Nero, Blu. Per quanto riguarda il reparto fotografico abbiamo un sensore da 13 megapixel nella parte posteriore e uno per i selfie da 8 megapixel nella parte anteriore dello smartphone. Chi ama ascoltare la musica sul telefono sarà felice di sapere che su M6 è presente il jack da 3,5mm per le cuffie. Meizu ha dichiarato di aver ascoltato molto le critiche degli utenti che hanno comprato M5. Per questo il software della fotocamera è stato notevolmente migliorato e il rumore nelle immagini scattate, rispetto al suo predecessore, è stato ridotto del 17,5%. Al momento è già possibile pre-ordinare il telefono sul sito dell’azienda cinese e le spedizioni partiranno dal 25 settembre 2017 (ma solo in Cina, bisognerà aspettare per avere notizie sul lancio europeo).

Contenuti sponsorizzati