Libero
microsoft corporation Fonte foto: JeanLucIchard / Shutterstock
SMART EVOLUTION

Microsoft è la migliore azienda Tech del 2021, la peggiore vi stupirà

Yahoo Finance ha stilato la classifica delle compagnie tech migliori e peggiori del 2021: la migliore è Microsoft, la peggiore è anche la più chiacchierata

Anche quest’anno, è arrivato il momento delle pagelle per le aziende Tech del 2021 e ci ha pensato Yahoo Finance sulla base delle prestazioni di mercato e dei risultati conseguiti nel corso dell’anno. Fa da contraltare il sondaggio che permette agli utenti di votare quale sia stata la compagnia tech peggiore del 2021.

La migliore azienda Tech del 2021 è stata Microsoft, che ha raggiunto una capitalizzazione di ben 2 trilioni di dollari, dopo che il prezzo delle sue azioni è aumentato del 53% da inizio anno. Su chi abbia ottenuto il primato fra i peggiori, i 1.541 utenti che hanno espresso la loro preferenza non hanno alcun dubbio: è Meta, cioè Facebook. A facilitare il compito agli intervistati ci hanno pensato alcuni eventi che hanno visto coinvolta la compagnia in questione, che non ha certo fatto del suo meglio per ricevere l’apprezzamento dei clienti. La cosa davvero incredibile è il 50% di voti in più rispetto al secondo classificato, ovvero il colosso cinese Alibaba.

Qual è la peggiore azienda Tech del 2021

Il recente cambio di nome in Meta, con annessi progetti ambiziosi per il futuro, non ha permesso a Facebook di evitare l’ultima posizione del sondaggio di Yahoo Finance. Anzi, il cambio di nome potrebbe essere proprio una conseguenza dei risultati poco edificanti. Le motivazioni espresse dagli utenti sono le più disparate, ma il risultato è piuttosto inequivocabile.

A complicare il tutto, è stato probabilmente l’intervento dell’antitrust che ha messo in discussione le politiche dell’azienda di Zuckerberg in tema di sicurezza. Abbastanza gravi, inoltre, sono le accuse riguardanti la diffusione di disinformazione riguardo alla pandemia da Covid-19 e la censura, soprattutto nei confronti della destra conservatrice statunitense.

Altra nota dolente riguarda la mancanza di controllo dei contenuti su Instagram che potrebbe avere un impatto negativo sui minori. In particolare, da alcuni documenti interni rivelati dalla ormai famosa talpa Frances Haugen, è emerso che avrebbe un impatto molto negativo sulle ragazze riguardo all’immagine corporea.

Meta Platforms non ha ancora voluto esprimere nessun commento a riguardo.

Come può risollevarsi Facebook

Per lasciarsi alle spalle questo risultato negativo, Zuckerberg potrebbe assumersi le sue responsabilità e fare un massiccio investimento che consenta di risolvere una volta per tutte le problematiche che hanno messo in discussione la sua piattaforma social.

Finora, la decisione di cambiare il nome in Meta non sembra aver invertito la rotta, anche se Facebook continua ad essere il primo social network per numero di utenti attivi in tutto il mondo e sembra assai difficile che ciò possa cambiare in breve tempo.

Non è da escludere che la diffusione del Metaverso Horizon Worlds, attualmente attivo solo in Stati Uniti e Canada, possa avere un ritorno positivo per la reputazione dell’impresa statunitense. Almeno così spera Mark Zuckerberg.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963