Libero
microsoft windows 11 se Fonte foto: Microsoft
TECH NEWS

Microsoft lancia Windows 11 SE e sfida i Chromebook

A sorpresa Microsoft lancia il nuovo sistema operativo Windows 11 SE: è leggero e con funzioni limitate, pensato per sfidare Google Chrome OS

L’ascesa dei Chromebook con sistema operativo Google Chrome OS nelle scuole americane “K-8“, cioè elementari e medie (dai 5 ai 14 anni), spaventa Microsoft che risponde a Big G con Windows 11 SE, versione “lite" di Windows 11 basata sul cloud e pensata per i laptop a basse prestazioni per la Didattica a Distanza e altri compiti leggeri.

L’anti-Chromebook, quindi, ma con l’interfaccia ben più nota di Windows e, soprattutto, un supporto hardware nettamente superiore se guardiamo allo sterminato mondo delle periferiche per i PC portatili, dalle webcam ai mouse e tastiere esterni. Microsoft ci aveva già provato con Windows 10 S, ma aveva fatto un grave errore: bloccare su quel sistema operativo l’installazione delle app non presenti sul Microsoft Store. Windows 11 SE, invece, pur essendo pensato per far girare il classico pacchetto Microsoft Office e il browser Edge, non pone alcun limite all’installazione di altre app.

Surface Laptop SE, il primo con Windows 11 SE

Per capire su quali laptop vedremo Windows 11 SE preinstallato, basta guardare alla scheda tecnica dell’ultimo PC prodotto da Microsoft: il Surface Laptop SE, lanciato insieme al nuovo sistema operativo.

Microsoft Surface Laptop SE è un laptop da 11,6 pollici, con schermo 16:9 dalla risoluzione di 1.366×768 pixel. E’ basato su un processore di fascia bassa, l’Intel N420/N4120 con grafica integrata UHD Graphics 600, ha 4 o 8 GB di RAM e 64/128 GB di spazio di archiviazione su memoria eMMc.

Dotato di una porta USB-C, una USB-A e un jack audio per le cuffie, ha anche le connessioni WiFi ac e Bluetooth 5.0 LE. Come richiesto da Windows 11 (in questo i requisiti della versione SE non cambiano), Surface Laptop SE è dotato di chip di sicurezza TPM 2.0.

Chiudono la configurazione hardware la webcam da 1 MP, 720p a 30 frame per secondo, due altoparlanti da appena 2W e un microfono integrato. Il prezzo di lancio è di 249 dollari americani.

Si tratta, come è facile notare, di una configurazione veramente base, sulla quale sarebbe praticamente impossibile far girare Windows 11 standard, ma sarà la configurazione classica dei nuovi laptop con questo sistema operativo: Dynabook, ad esempio, è già uscita sul mercato con il Dynabook E10-S che è praticamente uguale, fatto salvo il disco SSD al posto dell’eMMc.

Batterà i Chromebook?

Configurazioni di questo tipo sono all’ordine del giorno nel segmento di mercato oggi occupato dai Chromebook. E’ chiaro, quindi, che Microsoft voglia sfidare proprio il sistema operativo basato su Google Chrome con l’introduzione di Windows 11 SE, che punta invece tutto sul browser Edge.

I Chromebook, durante i primi mesi della pandemia, hanno letteralmente spopolato tra gli studenti: essendo molto economici, infatti, sono stati la scelta preferita da milioni di genitori americani (e non solo) in un momento in cui la DaD era sicura, ma lo stipendio no.

Adesso la situazione è cambiata e di Chromebook se ne vendono assai meno che l’anno scorso, eppure Microsoft lancia un nuovo sistema operativo per coprire questa fetta del mercato. Sarà la scelta giusta?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963