Classifica dei migliori speaker bluetooth del 2019 Fonte foto: 123rf
GUIDE ALL’ ACQUISTO

I migliori speaker bluetooth del 2019: caratteristiche e modelli

In commercio esistono molti modelli diversi di speaker bluetooth: alcuni consentono maggiori personalizzazioni del suono, altri hanno un'autonomia maggiore.

Prima di scrivere questo articolo, abbiamo provato i modelli di casse Bluetooth più conosciuti sul mercato, abbiamo valutato i pro ed i contro di ciascuno di essi ed abbiamo stilato per te la nostra personale classifica dei migliori altoparlanti Bluetooth portatili, così da darti una mano concreta e veloce nella scelta del modello giusto per te.

Non dovrai spendere del tempo ad informarti sulle caratteristiche di ogni speaker Bluetooth, non dovrai intrattenere lunghe conversazioni col commesso di turno. In questi 8 minuti di lettura, avrai a disposizione tutto ciò che devi sapere prima di aggiungere al carrello l’altoparlante che ti fa più gola. In questa guida, partiremo dal descrivere determinati aspetti, che risultano fondamentali nell’acquisto delle casse audio Bluetooth, dopodiché potrai orientarti tra i modelli da noi proposti e scegliere, quindi, quello che più soddisfa le tue esigenze.

Speaker Bluetooth: pro e contro

Le soluzioni totalmente wireless, sia per tastiere e mouse che per auricolari wireless, stanno prendendo il sopravvento: stiamo sempre più in fretta dicendo addio all’analogico perché, in una società in cui la velocità fa da padrone ed il tempo per noi stessi sembra sempre minore, desideriamo prodotti pratici, funzionali, al costo anche di sacrificare un po’ la qualità. I vantaggi principali degli speaker Bluetooth sono, infatti, i seguenti:

  • praticità. L’installazione e la connessione sono molto più rapidi rispetto ad un impianto stereo con fili. Non c’è alcun ingombro da parte dei fili e possiamo far partire la musica preferita senza essere necessariamente vicino alla cassa;
  • versatilità. Avere una cassa Bluetooth ci può risultare comodo, perché il trasporto da un luogo all’altro è evidentemente più semplice. Inoltre, il diffusore Bluetooth può essere posizionato in qualsiasi punto della casa o dell’ufficio e, una volta acceso, basta collegarsi allo smartphone per avviare la riproduzione di un flusso audio.

Tuttavia, gli speaker audio portatili hanno un’autonomia minore, possono presentare ritardi nella riproduzione (il sync con un video, ad esempio, può essere compromesso), il flusso musicale può interrompersi quando si riceve una telefonata ed il suono può risultare inferiore rispetto a quello che corre nei cavi. Per questo motivo, è importante conoscere bene quali sono i parametri da valutare prima dell’acquisto, così da non trovarsi una cassa per la diffusione della musica che presenti varie problematiche e difetti.

Casse bluetooth: i fattori da valutare

I parametri per valutare la qualità di una cassa audio, di cui abbiamo tenuto conto per stilare il nostro elenco delle migliori casse Bluetooth portatili, sono i seguenti:

  • qualità del suono. Conoscere questo aspetto risulta fondamentale prima dell’acquisto. Ad esempio, da un punto di vista tecnico, maggiore è il range di frequenze che la cassa Bluetooth copre, maggiore è la fedeltà del suono. Anche un buon bilanciamento delle frequenze alte, medie e basse è importante. Ad esempio, i bassi non devono coprire troppo il resto;
  • numero di driver. Generalmente, nelle casse particolarmente ridotte, c’è soltanto un driver che si occupa di tutto il range di frequenze. In questo caso, la qualità del suono sarà minore rispetto agli speaker Bluetooth che possiedono dei driver pensati per ogni frequenza del suono;
  • potenza delle casse. I Watt di una cassa sono solitamente le prime caratteristiche che si vanno a vedere prima di acquistare questo tipo di prodotto. Più sono alti, più forte suona lo speaker. Tuttavia, bisogna fare attenzione: non sempre una cassa potente ha una maggiore qualità rispetto ad una che ha meno Watt. La potenza ideale di una cassa è sui 12-15 Watt, anche se difficilmente uno speaker Bluetooth può arrivare a questo valore;
  • autonomia. Questo parametro dipende da quanto uso degli speaker Bluetooth andrai a fare. Se ne hai bisogno di una da utilizzare principalmente in mobilità, dove non puoi avere a disposizione fonti di alimentazione, ti consigliamo di scegliere una cassa per musica con 7/8 ore di autonomia. Le batterie al litio costano leggermente di più, ma sono quelle che impiegano meno a caricarsi e durano in misura maggiore. Ti consigliamo di optare per una cassa Bluetooth con batteria al litio;
  • raggio d’azione. Le casse che hanno la tecnologia Bluetooth più recente possono arrivare ad un raggio d’azione di 30 metri. Scegli in base alle tue necessità;
  • accoppiamento con NFC, Supporto a Wi-FI. Queste piccoli dettagli possono risultare importante e dare una marcia in più agli speaker Bluetooth. Ad esempio, se le casse supportano il Wi-Fi, potrai creare dei veri e propri sistemi multi-room che ti permettono di ascoltare la musica in più stanze della casa o dell’ufficio;
  • impermeabilità. Se ti piace cantare sotto la doccia, devi scegliere una cassa audio Bluetooth che sia in possesso della certificazione IP.
  • microfono e vivavoce. Gli speaker che hanno queste componenti incorporate consentono di ricevere le telefonate e di interagire con i principali assistenti vocali;
  • ingressi. Non tutte le casse Bluetooth possiedono ingressi jack per collegare vecchi device privi di questa tecnologia, come ad esempio gli iPod. Non sono tantissime, inoltre, quelle che consentono di inserire schede SD e USB per collegare, ad esempio, gli MP3. Si tratta, ovviamente, di extra che rendono uno speaker più efficiente rispetto ad un altro;
  • dimensione. La scelta si basa sull’utilizzo che dello speaker Bluetooth intendi fare. Un diffusore con un singolo altoparlante ha una forma generalmente compatta e rotonda. Ci sono poi quelli più grandi e più lunghi, che possono arrivare ad avere fino a 4 altoparlanti, 2 tweeter e 2 woofer. Chiaramente, in questo articolo noi andremo ad elencare quelli meno ingombranti e, soprattutto, più economici.

I migliori speaker Bluetooth economici

Ora che conosci bene quali sono i principali parametri su cui devi basarti prima dell’acquisto di una cassa Bluetooth, ti presentiamo qui di seguito le casse Bluetooth economiche e top di gamma che offrono un’elevata qualità e che hanno le migliori caratteristiche di cui uno speaker possa disporre.

Anker SoundCore Boost

Sono numerosi i modelli di casse Bluetooth portatili della Anker e questo è quello che pensiamo sia il migliore. Dal design elegante e di colore nero, che si adatta a qualsiasi tipo di interni, questo diffusore è pensato per essere portato ovunque si desideri, anche in doccia, grazie alla sua elevata impermeabilità, garantita dalla certificazione IPX5. Questo tipo di certificazione garantisce la protezione contro getti d’acqua provenienti da ogni direzione, ma non garantisce la resistenza all’immersione temporanea (come l’IPX7 o l’IPX8).

Tra le caratteristiche tecniche meritano considerazione la presenza di queste componenti: un microfono per il vivavoce, che rende questa cassa adatta per ricevere telefonate; una porta USB dedicata alla ricarica; l’ingresso Aux mini-jack per collegare dispositivi esterni.

Un aspetto sorprendente di questa cassa, che costa soltanto 60 euro, è la potenza di 20 Watt, superiore alla media e che rende il suono molto forte, nonostante la sua particolare compattezza. Ti ricordiamo, comunque, di tenere sempre presente gli effetti di distorsione che potrebbero esserci quando la cassa suona al massimo della sua potenza: il suono potrebbe essere non nitido e ben chiaro. Basta sfruttare anche solo 10 Watt per avere una cassa al massimo delle sue prestazioni. Se non sei pienamente soddisfatto del bilanciamento del suono, puoi attivare il “boost” che ti permette di amplificare ulteriormente i bassi.

Cassa JBL Clip 2

Disponibile su Amazon ad un costo di 54,99 euro, JBL Clip 2 è uno dei bestseller degli speaker Bluetooth portatili. La versione aggiornata del CIip + ha un materiale migliore ed un design differente. Ad esempio, ha un rivestimento che gode della certificazione di impermeabilità IPX7: questa caratteristica ti permette di immergere la cassa audio per la musica fino ad 1 metro di profondità e per un massimo di 30 minuti. L’autonomia è un altro aspetto positivo di questo speaker Bluetooth considerato “da spiaggia”. Puoi utilizzarlo per ben 8 ore a bordo piscina o in riva al mare.

Se hai voglia di fare una passeggiata o un’escursione, un dettaglio carino è la presenza di un moschettone che può essere attaccato tranquillamente ai pantaloncini. Tra le altre componenti da citare ci sono la porta microUSB per la ricarica ed un jack di 3,5 mm che circonda il diffusore. Per quanto riguarda la qualità audio, le frequenze medie sono ottime. Se stai facendo una passeggiata, il bilanciamento del suono di questa cassa è perfetto: ti permette di ascoltare con semplicità la musica, senza necessariamente concentrarti su ogni dettaglio.

Sony SRS-XB 10

Di dimensioni molto ridotte e compatte, questa cassa Bluetooth rivela delle prestazioni inaspettate. L’autonomia è ottima: è di circa 15-16 ore, a livelli di volume piuttosto alti e si rivela perfetta per le giornate fuori in bicicletta. Tra i dettagli molto utili, c’è la presenza di un vivavoce e la possibilità di accoppiamento con NFC: basta avvicinare lo smartphone alla cassa per far partire la musica. Altrimenti, basta procedere con la maniera tradizionale, ovvero attivando il Bluetooth del telefono e cercando i dispositivi vicini.

La qualità del suono è buona e le frequenze sono ben bilanciate: i bassi, in particolare, sono particolarmente profondi. Ti consigliamo, tuttavia, di non alzare al massimo il volume dello smartphone e della cassa Bluetooth, perché altrimenti la qualità audio potrebbe essere distorta. Negli store online, puoi trovare questa cassa a partire da circa 35 euro.

Cassa JBL Flip 4

La cassa JBL della serie FLIP è sicuramente una delle più note: il prezzo è vantaggioso e la qualità decisamente alta. In commercio, puoi trovare JBL Flip 4 a partire da 79,98: date le prestazioni, questo prezzo è sicuramente competitivo. La forma cilindrica di questo speaker audio Bluetooth, alle cui estremità sono presenti i due radiatori passivi, è la caratteristica tipica ed apprezzata della serie. Da un punto di vista estetico, rispetto alle precedenti versioni, il pulsante per la chiamata coincide con il tasto play/pausa, mentre per il resto è praticamente uguale, a parte i notevoli miglioramenti.

Tramite il pulsante play è possibile accedere all’assistente vocale. Se fai doppio tap su play, si può andare alla traccia successiva. Per quanto riguarda l’accoppiamento con il Bluetooth, c’è il pulsante dedicato. Il tessuto che ricopre lo speaker è il medesimo della versione precedente, ma ora è completamente waterproof. A certificarlo è l’IPX7 che, ricordiamo, permette alla cassa di essere immersa per 1 metro fino a 30 minuti. Questo attestato di impermeabilità, inoltre, garantisce che lo speaker ha un’elevata resistenza alla polvere, alla terra e alla sabbia: puoi portarlo anche in missioni estreme senza aver timore di rovinarlo.

Ultimate EARS Boom 2

Ultimate Ears è una marca poco conosciuta in Italia, ma parecchio apprezzata in tutto il mondo. In particolare, i prodotti Boom e Boom 2 sono diffusori Bluetooth noti per la loro potenza e per la qualità ottima del suono. La cassa cilindrica, alta 18 cm e dal diametro di 6,7 cm, è totalmente rivestita di un tessuto waterproof e da rifiniture particolari che proteggono dagli urti. Anche questa cassa, come alcune delle precedenti che abbiamo descritto, possiede l’alta certificazione IPX7.

Particolarità di questo speaker Bluetooth è la sua sensibilità al tocco: con un semplice colpo di mano è possibile avviare o stoppare una canzone, mentre con un doppio colpo si può andare alla traccia successiva. Questo controllo, molto apprezzato dagli utenti, è però possibile se si prende la cassa con entrambe le mani. È necessario fare una menzione all’app ufficiale, Boom My Ultimate Ears (scaricabile su dispositivi Android ed iOS), grazie alla quale è possibile accendere e spegnere da remoto il diffusore, attivare la sveglia ed impostare come suoneria il proprio brano preferito e giocare con l’equalizzatore.

La qualità dell’audio, come abbiamo anticipato, è ottima e le frequenze sono perfettamente bilanciate. Quando ascolti un brano, puoi tranquillamente distinguere tutti gli strumenti che stanno suonando. La tecnologia NFC permette di accoppiare lo smartphone (che chiaramente presenti la medesima tecnologia) avvicinandolo semplicemente alla cassa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963