221509026176e07a2effab9c1c24e3be.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Mille dollari per pubblicità che 'spia'

Test di ricercatori Usa, 'potenziale minaccia privacy'

(ANSA) – ROMA, 19 OTT – Privacy a rischio con la pubblicità sugli smartphone: con circa mille dollari chiunque potrebbe comprare inserzioni online in grado di tener traccia anche della posizione degli utenti. A lanciare l’allarme un gruppo di ricercatori dell’Università di Washington, secondo i quali i dati raccolti dagli inserzionisti non servono solo a vendere prodotti ma, nelle mani sbagliate, potrebbero essere sfruttati pure per “spiarci”, negli spostamenti reali e nell’utilizzo di determinate applicazioni.

Uno scenario simile è stato verificato dai ricercatori con un esperimento che sarà presentato a fine mese in un workshop a Dallas. Chiunque, spiega il ricercatore Paul Vines, “da una spia straniera ad un coniuge geloso può facilmente registrarsi presso una grande società di pubblicità online e con un budget abbastanza modesto utilizzare i suoi strumenti per tracciare il comportamento di un altro individuo”.

Contenuti sponsorizzati