Libero
morte nera basilicata Fonte foto: ParkMySpaceship
SMART EVOLUTION

La Morte Nera era più grossa della Basilicata

Un sito Web ci permette di parcheggiare le astronavi più famose del cinema dove vogliamo, mostrandoci quanto erano grandi nell'idea originale del regista

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana, non c’erano ancora il Mandaloriano, il Cliente e Grogu, ma c’erano Luke Skywalker, Yoda, Obi-Wan Kenobi, la Principessa Leila, Han Solo e Chewbacca che si erano messi in testa di distruggere la Morte Nera, potentissima arma di distruzione di massa a disposizione di Darth Vader/Lord Fener, dell’Imperatore Palpatine e del Governatore Tarkin.

Potentissima e grandissima, almeno a giudicare dalla lunga durata della scena in cui, nel film Star Wars Episodio VI – Il ritorno dello Jedi, Luke Skywalker si intrufola nei suoi cunicoli a bordo di un caccia X-Wing e riesce a farla saltare in aria. Ora, però, possiamo sapere quanto era grande, esattamente, la Morte Nera secondo l’idea originale di quel genio di George Lucas: la Morte Nera era più grossa della Basilicata, parecchio più grossa tanto che, se Darth Fener avesse deciso di parcheggiarla sopra il cielo di Potenza avrebbe fatto ombra anche ad un bel pezzo di Calabria e di Puglia. Come lo sappiamo? Grazie al sito ParkMySpaceship.com.

ParkMySpaceship, parcheggia la mia astronave

ParkMySpaceship.com è un sito semplice ma divertentissimo: in pratica non fa altro che sovrapporre alle immagini di Google Maps le sagome delle astronavi più famose del cinema, tra le quali ci sono ovviamente anche la Morte Nera di Star Wars e la seconda Morte Nera, ancora più grande della prima (è grossa quanto la Spagna).

Le astronavi disponibili sono veramente molte, da film e serie TV cult come Star Trek, Red Dwarf, Battlestar Galactica, Spazio 1999, Independence Day, 2001 Odissea nello spazio.

In questo periodo natalizio, poi, i creatori del sito hanno aggiunto anche la slitta di Babbo Natale e persino il sacco di Babbo Natale, con all’interno 7,7 miliardi di regali. Sembrano tanti, ma il sacco è grande appena 400 metri: nulla, in confronto ai 900.000 metri di diametro della seconda Morte Nera.

ParkMySpaceship: farsi un giro col Millennium Falcon

Altra funzione di ParkMySpaceship che divertirà parecchio i fan del cinema di fantascienza è la possibilità di navigare sulla mappa, dopo aver scelto una delle astronavi disponibili.

Basta premere il tasto Play e poi usare le due frecce della tastiera, o i due tasti sulla barra comandi, per girare a destra o sinistra. In questo modo è possibile anche capire quando erano grandi questi veicoli spaziali, accostandoli a piazze e monumenti famosi. Scopriamo, così, che il Millennium Falcon di Star Wars è grande, più o meno, quanto Piazza di Spagna a Roma.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963