Libero
La Nasa ha immortalato le rocce di Marte in 3D Fonte foto: NASA-JPL/ CalTech
SCIENZA

La Nasa ha immortalato le rocce di Marte in 3D

Le immagini sono state scattate da un’altezza di 8 metri. Il drone Ingenuity ha scattato foto della collina “Faillefeu” a colori che sono poi state elaborate in una vista tridimensionale.

La missione della Nasa di Perseverance continua a regalare immagini spettacolari del Pianeta Rosso. Questa volta, dal dorne marziano Ingenuity, sono arrivate foto di una vista aerea in 3D di Marte. Si tratta della collina "Faillefeu" vista a colori e in tre dimensioni immortalata dall’elicottero robot dell’agenzia spaziale americana. Ingenuity ha catturato il paesaggio al suo tredicesimo volo che sono state elaborate in una vista tridimensionale di uno dei rialzi collinari del cratere Jezero.

Le immagini in 3D delle rocce di Marte

Le foto sono state fatte il 4 settembre e mostrano al centro la piccola collina che è stata chiamata "Faillefeu", dal nome di un’abbazia medievale francese, larga una decina di metri. Sul promontorio sono ben visibili varie rocce affioranti e che proiettano nitide ombre. Le immagini sono state scattate da un’altezza di 8 metri e permettono di osservare sullo sfondo una porzione di "Artuby", una cresta di sabbia e rocce lunga circa 900 metri e alcune delle varie dune che sono presenti in tutta la regione South Seitah. La visione in 3D è stata realizzata combinando i dati di due immagini scattate a 5 metri di distanza dalla telecamera a colori a bordo di Ingenuity.

L’elicottero Ingenuity è stato costruito dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che gestisce anche l’attività di dimostrazione delle operazioni durante la missione per il quartier generale dell’agenzia spaziale. È supportato dalle direzioni delle missioni Science, Aeronautics Research e Space Technology. L’Ames Research Center della Nasa nella Silicon Valley in California e il Langley Research Center della Nasa a Hampton, in Virginia, hanno fornito un’analisi significativa delle prestazioni di volo e assistenza tecnica durante lo sviluppo di Ingenuity. L’elicottero era stato progettato per realizzare 5 voli, ma ha superato le aspettative iniziali arrivando al sul 13esimo volo e coprendo una distanza di 2,83 chilometri per un totale di quasi 25 minuti di volo. Durante questi "viaggi" ha prodotto una serie di dati fondamentali per la progettazione di futuri droni ancora più elaborati di Ingenuity.

Intanto su Marte è stato registrato anche un lungo e potente terremoto, questa volta i dati sono arrivati dal lander InSight Mars che sta investigando le caratteristiche del Pianeta Rosso.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963