Libero
Natale nello Spazio, come festeggiano gli astronauti Fonte foto: Nasa
SCIENZA

Natale nello Spazio, come festeggiano gli astronauti

Uno dei primissimi team a passare il 25 dicembre nel Cosmo è stato quello dell’Apollo 8 nel 1968. Da allora sull’Iss c’è una lunga tradizione di festeggiamenti per le festività natalizie e di fine anno.

Non si potrà stappare una bottiglia di spumante sparando il tappo in aria, ma anche nello Spazio gli astronauti festeggiano il Natale. Sull’Iss c’è una lunga tradizione di festeggiamenti che ha superato i 50 anni. Uno dei primissimi team ad aver passato le “vacanze invernali” nel Cosmo è infatti stato il coraggioso equipaggio della missione Apollo 8 nel 1968. Ma nel 2014 anche l’italiana Samantha Cristoforetti, che nella primavera del 2022 tornerà oltre i confini dell’atmosfera terrestre in veste di comandante della Stazione spaziale internazionale, ha fatto Natale e capodanno nello Spazio. La sua foto mentre fluttua insieme a un albero di Natale indossando un cappello di Babbo Natale in una stazione spaziale addobbata per l’occasione è diventata iconica.

Le prime feste di Natale nello Spazio

Il 25 dicembre del 1968 nel Cosmo c’era la seconda missione del programma spaziale Apollo. I tre astronauti dell’equipaggio erano il comandante Frank Borman, il pilota del modulo di comando James Lovell e il pilota del modulo lunare William Anders. Partiti il 21 dicembre, arrivarono sulla Luna dopo tre giorni e, in occasione della vigilia di Natale, effettuarono una trasmissione televisiva nella quale recitarono i primi 10 versetti del libro della Genesi. Il giorno dopo, aprendo i loro contenitori per il cibo, trovarono la sorpresa natalizia: le loro mogli avevano preparato il tacchino ripieno e inviato bottiglie di brandy e regali.

Cinque anni dopo, nel 1973, a festeggiare il Natale nello Spazio sono stati gli astronauti Gerald Carr, William Pogue e Edward Gibson a bordo dell’allora prima e unica stazione spaziale statunitense: la Skylab 4. Il gruppo ritenne necessario creare in qualche modo un’atmosfera natalizia sulla navicella e realizzò un originale albero di Natale fatto di lattine di cibo in scatola. Meno appariscente e luminoso dei tradizionali abeti terrestri, ma sicuramente unico nel suo genere.

Come festeggiano gli astronauti nello Spazio

Sulla Stazione spaziale internazionale, ormai si riesce a mangiare di tutto, dalla pizza ai tacos, e i rifornimenti che arrivano contengono alimenti di ogni genere, persino torte di compleanno e regali. Vickie Kloeris, che per 34 anni si è occupata della dieta degli astronauti lavorando come manager of the International Space Station Food System, ha spiegato però che sull’Iss non sarebbero ammessi alcolici, non ci sono coltelli e non ci sono sedie. I party quindi sono abbastanza diversi da quelli sulla Terra. I russi ortodossi, tra l’altro, festeggiano il Natale a gennaio e quindi se sono presenti anche loro nella stazione spaziale, la festa è raddoppiata. Le ultime festività nel Cosmo sono state quelle del 2020. Sull’Iss c’erano 7 astronauti di cui cinque americani, un giapponese e due russi. Tra festeggiamenti all’insegna delle differenze culturali, sull’Iss era arrivato persino Babbo Natale, in realtà con un video animato. Ma la Federal Aviation Administration (FAA) gli aveva rilasciato una licenza commerciale per speciali servizi aerei di consegna merci per l’utilizzo esclusivo della capsula privata “StarSleigh-1” a bordo del razzo “Rudolph”. Il 25 dicembre sull’Iss è sicuramente inusuale e gli astronauti devono obbligatoriamente passarlo lontano dalle proprie famiglie, ma anche nello Spazio si trova il modo giusto per celebrarlo e per far arrivare l’affetto ai propri cari anche a migliaia di chilometri di distanza.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963