nokia 3.4 smartphone Fonte foto: Karlis Dambrans / Shutterstock.com
ANDROID

Nokia punta su HarmonyOS: quale sarà il primo smartphone a usarlo

Nokia pronta ad una mossa sorprendente, abbandonare Android per HarmonyOS di Huawei: per le indiscrezioni si farà entro fine anno su Nokia X60 e X60 Pro

HarmonyOS su smartphone non Huawei? Ci avrebbero scommesso in pochi, eppure il sistema operativo sviluppato dall’azienda cinese dopo il ban USA per rimediare all’impossibilità di dialogare con Google e di avere Android potrebbe finire anche su smartphone di altre aziende e, di fatto, fare concorrenza allo stesso sistema operativo del robottino verde.

Dalla presentazione di HarmonyOS di qualche tempo fa si sono moltiplicate le indiscrezioni secondo cui il sistema di Huawei avrebbe potuto essere utilizzato da altri produttori, ma le voci sono rimaste sempre piuttosto timide di fronte a questa eventualità. Fino a quella odierna, secondo cui Nokia avrebbe preso sul serio l’idea di mettere HarmonyOS su un suo smartphone. Presto, diciamo entro fine anno: i candidati sarebbero infatti Nokia X60 e X60 Pro, prodotti di fascia alta in uscita entro fine 2021 che secondo quanto si dice in rete non avrebbero come ci si aspetterebbe un’interfaccia utente basata su Android ma su HarmonyOS.

HarmonyOS su Nokia X60 e X60 Pro

Per X60 ed X60 Pro Nokia starebbe quindi progettando un futuro con HarmonyOS invece che Android. Una scelta inconsueta che potrebbe derivare dalla volontà di Huawei di fare concorrenza al robottino verde: dopo aver investito tempo, risorse e fatica nello sviluppo di un sistema operativo nel più breve tempo possibile, Huawei potrebbe quindi legittimamente proporsi come terzo attore del mercato degli OS per gadget tecnologici, sfidando iOS di Apple e, ovviamente, Android.

Bisognerà capire se quella di Nokia è una scelta già presa o se invece sono in corso delle valutazioni affinché si abbandoni Android per HarmonyOS, a patto che l’indiscrezione che descrive una Nokia ben intenzionata a sposare il progetto di Huawei non sia del tutto priva di fondamento.

Alla luce del fatto che Nokia ha utilizzato finora Android con una UI pressoché stock, quindi priva di personalizzazioni, il passaggio ad HarmonyOS sarebbe un bel cambio di passo: l’interfaccia utente sviluppata da Huawei adotta l’approccio opposto, per cui così facendo Nokia darebbe al cliente un pacchetto “completo", personalizzato e personalizzabile, senza investire risorse nello sviluppo di una UI.

Un cambio di filosofia che potrebbe impennare le vendite, almeno in Cina dove un’operazione di questo tipo non dovrebbe più di tanto stupire. Sembra infatti improbabile, almeno allo stato attuale, che Nokia possa abbandonare Android anche in occidente in favore di HarmonyOS; più probabile che questo possa avvenire in Cina almeno in un primo momento, mercato che premia le UI dalla personalità spiccata come quella di Huawei.

Cosa si sa su Nokia X60 e X60 Pro

Nokia X60 e X60 Pro avrebbero comunque delle specifiche tecniche da top di gamma veri. Poche le informazioni disponibili attualmente, ma si parla già di caratteristiche scoppiettanti: un display dai bordi curvi, ben 6.000 mAh di batteria che dovrebbero mettere al riparo dalle ansie da autonomia, e nientemeno che un gruppo fotocamere con la principale da 200 megapixel.

Di certo nelle prossime settimane arriveranno notizie o voci ulteriori sul conto dei Nokia X60.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963