iPhone in riparazione Fonte foto: Kevin Khoo / Shutterstock.com
APPLE

Non riparate gli iPhone in casa: è pericoloso

Apple avverte i propri clienti: non riparate iPhone, iPad e altri prodotti dell’azienda a casa vostra. Ecco perché è pericoloso e cosa c’è dietro l’allarme

10 Maggio 2019 - Oggigiorno sono tante le persone che cercano di riparare i propri dispositivi elettronici in casa. Tra un tutorial trovato online e il parere di qualche amico smanettone, molti consumatori cercano di riportare in vita cellulari, tablet o addirittura computer di tutte le marche. Purtroppo, spesso queste operazioni possono rivelarsi pericolose.

Per evitare incidenti ai propri clienti, Apple ha raccomandato di non aprire o riparare gli iPhone in casa. Questa azione potrebbe essere molto rischiosa. L’allarme arriva in seguito alla Legge attualmente in discussione presso il Parlamento statunitense. La normativa si chiama “Right to Repair” e prevede che i consumatori abbiano il diritto di aggiustare i dispositivi elettronici e digitali autonomamente. La società di Cupertino però non è affatto d’accordo perché attività di questo tipo, messe in atto anche da persone con scarse conoscenze tecniche, potrebbero rivelarsi rischiose e provocare esplosioni, corto circuiti e altri incidenti. Ma il motivo di tanto livore è legato anche ai centri di riparazione non ufficiali.

Perché è meglio non riparare gli iPhone a casa?

Apple ha inviato a Washington alcuni suoi rappresentati della CompTIA. Questa organizzazione, portavoce di oltre 50 aziende americane, ha come obiettivo bloccare la legge in discussione in California, cosiddetta Right to Repair, che darebbe ai consumatori il diritto di riparare in casa i propri dispositivi.

La notizia è stata pubblicata dal sito Motherboard, che ha descritto l’incontro tra i lobbisti di Apple e i membri del Comitato sulla Privacy e Sicurezza degli utenti. Insieme hanno discusso degli eventuali pericoli del cosiddetto “Repair Bill”, una Legge che sarà discussa questa settimana. I pericoli legati alla riparazione di un dispositivo Apple sono molti.

Per sostenere questa tesi, i portavoce Apple hanno riparato un iPhone davanti ai legislatori, dimostrando che un consumatore inesperto non sarebbe mai in grado di terminare il lavoro. I rischi sono diversi: ferite, tagli e infezioni sono dietro l’angolo. Inoltre, i consumatori inesperti potrebbero accidentalmente forare la batteria agli ioni di litio. Perciò, l’azienda raccomanda sempre di portare i propri dispositivi presso un Centro di Assistenza Autorizzato, dove verranno riparati in tempi brevi e nel modo migliore.

Anche Lisa Jackson, vicepresidente del dipartimento Environmental Initiatives di Apple, ha dichiarato che aggiustare da soli un iPhone è molto complesso e pericoloso.

Apple contro i centri non autorizzati

Allo stesso modo, l’azienda si dice contraria ai centri di riparazione non autorizzati. Questi locali mettono a disposizione dei clienti diversi servizi: possono aggiustare un iPhone, un iPad ma anche un Mac ad un costo nettamente minore rispetto ad un negozio autorizzato. Per farlo però utilizzano pezzi non originali, che possono recare danni a prodotti tanto complessi e sofisticati. Inoltre, questi centri taglierebbero le gambe al mercato ufficiale, provocando perdite anche agli Apple Store. Infine, tra i motivi che hanno spinto Apple a sfidare la legge c’è anche l’impossibilità di vendere servizi redditizi come l’AppleCare.