Libero
cuffiette wireless nothing Fonte foto: Nothing
TECH NEWS

Nothing: cosa arriverà dopo le cuffiette trasparenti

Nothing, l'azienda del fondatore di OnePlus, è sempre al centro dell'attenzione: dopo l'annuncio della collaborazione con Qualcomm tutti sognano il secondo prodotto dopo le cuffiette trasparenti

Nothing è una delle aziende di cui si parla di più negli ultimi mesi nel settore tech e il motivo è semplice: è la nuova azienda di Carl Pei, uno dei due fondatori di OnePlus insieme a Pete Lau e l’ha diretta fino a quando non ne è uscito, a settembre 2020, proprio per fondare Nothing. Il primo prodotto è stato un wearable: le cuffiette Nothing Ear 1, le famose cuffiette trasparenti.

Si attende adesso l’annuncio del secondo prodotto, che verosimilmente non sarà un altro paio di cuffiette ma che, altrettanto verosimilmente, potrebbe essere un altro dispositivo indossabile. La cosa certa, però, è che sarà un device basato su chip di Qualcomm, visto che le due aziende hanno appena annunciato la loro prima collaborazione. A questa notizia se ne aggiunge una seconda: Nothing ha raccolto altri 50 milioni di dollari di finanziamenti da investitori “privati e strategici“, che verranno certamente usati per sviluppare e lanciare nuove linee di prodotti. Non resta quindi che da chiedersi: quale sarà il secondo prodotto di Nothing?

Nothing+Snapdragon

Nella nota congiunta di Nothing e Qualcomm si legge che Nothing ha scelto la piattaforma Snapdragon “per alimentare i futuri prodotti tecnologici“. Molti hanno pensato ad uno smartphone firmato Nothing, ma non è l’unica ipotesi possibile visto che con il marchio Snapdragon Qualcomm produce più di una piattaforma.

Certamente la più famosa è quella dei SoC (System on Chip) per i telefoni, ma c’è anche la piattaforma Snapdragon Wear, usata dai produttori di smart watch. Per non parlare della Snapdragon Sound, che viene usata proprio nei prodotti audio, come le cuffiette wireless. Si passa poi alla Snapdragon XR2 5G, per i visori in realtà virtuale e, volendo, si arriva fino ai modem 5G sempre con marchio Snapdragon.

Insomma: il secondo prodotto di Nothing potrebbe essere qualsiasi tipo di dispositivo, compreso un secondo modello di cuffiette. Magari le Nothing Ear 2.

Nuove categorie di prodotto

A dire il vero, però, è difficile che i 50 milioni appena entrati nelle casse di Nothing verranno usati per sviluppare un nuovo modello di cuffiette True Wireless: l’azienda, infatti, afferma che i finanziamenti verranno usati per “la ricerca e lo sviluppo in preparazione all’ingresso del brand in nuove categorie di prodotti come parte del suo ecosistema“.

Ma non solo: Nothing afferma di voler “Garantire la connettività senza interruzioni è fondamentale per raggiungere la nostra visione di un futuro senza barriere tra persone e tecnologia. Non vediamo l’ora di lavorare a fianco di Qualcomm Technologies e dei nostri investitori strategici per portare lo sviluppo di Nothing al livello successivo“.

Non resta che attendere, quindi, quale sarà il prossimo step di Nothing.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963