Oppo Reno Fonte foto: Oppo
ANDROID

Oppo prepara un nuovo telefono, ma lo conosciamo già

Uno smartphone misterioso (ma non troppo) a marchio Oppo è transitato dall'ente cinese TENAA: come è fatto

La classica certificazione rilasciata da uno dei tanti enti di certificazione ci ha permesso di dare un’occhiata in anteprima ad un nuovo telefono di Oppo. Nello specifico si tratta di un prodotto identificato con la sigla PEYM00, che nelle scorse ore ha ricevuto la certificazione dal TENAA.

Il fatto che l’ente cinese per le telecomunicazioni abbia allegato al rapporto alcune immagini ha permesso di ricondurre lo smartphone alla gamma “K" di Oppo, e volendo accodarsi all’ipotesi che va per la maggiore sul web dalla scoperta del rapporto del TENAA dovrebbe trattarsi della variante Pro di Oppo K9, ossia la variante appena più “pepata" dello smartphone che conosciamo già perché ufficializzato lo scorso maggio. C’è poi chi sostiene che Oppo PEYM00 invece possa arrivare sul mercato come Oppo K11, ma la sigla 09-K Pro che si intravede sul retro dello smartphone fotografato dall’ente cinese lascia pochi dubbi, quindi si può affermare con ragionevole certezza che si tratti di Oppo K9 Pro.

Oppo K9 Pro, l’estetica

La sigla in questione – 09-K Pro – si trova sulla destra del gruppo fotocamere posteriori, che i designer di Oppo hanno trasformato in un rettangolo in rilievo che occupa l’intera estensione in larghezza del dispositivo, in modo simile, se vogliamo, a quanto visto su Xiaomi Mi 11 Ultra 5G.

I sensori delle fotocamere sono invece disposti in verticale sulla sinistra, in maniera piuttosto classica. Sul fianco destro ci sarebbe il tasto di accensione e spegnimento, sul sinistro il bilanciere per la regolazione del volume.

Oppo K9 Pro, le probabili specifiche

Secondo le rilevazioni del TENAA, Oppo K9 Pro ha un display AMOLED da 6,43 pollici con risoluzione Full HD+ (1.080 x 2.400 pixel) in formato 20:9, nel quale è integrato il lettore di impronte digitali.

A gestire le operazioni disposte dall’utente ci sarà il chip MediaTek Dimensity 1200, la versione “standard" del chip leggermente modificato che OnePlus ha utilizzato sul recente Nord 2, il Dimensity 1200 AI. Dovrebbero esserci due tagli di RAM e altrettanti di spazio di archiviazione: 8 oppure 12 GB di memoria RAM, 128 oppure 256 GB di interna.

Per quanto riguarda le fotocamere, sul posteriore, come peraltro evidenziano le immagini, ci sarebbero tre sensori: il grandangolare principale da 64 megapixel, la seconda – con ogni probabilità una ultra grandangolare – da 8 MP, e infine la terza da 2 MP su cui non ci sono informazioni, ma verosimilmente potrebbe trattarsi di una macro o di un sensore per la rilevazione della profondità di campo. Per i selfie invece una fotocamera da 16 MP sulla superficie frontale.

Il presunto Oppo K9 Pro avrà quasi certamente l’interfaccia utente ColorOS di Oppo basata su Android 11, mentre la batteria dovrebbe essere da 4.400 mAh di capacità con supporto alla ricarica rapida, ed è possibile che Oppo ricorra alla sua tecnologia VOOC che supera agilmente i 50 watt. Tre le colorazioni previste: blu, nero e argento.

Oppo K9 Pro, quanto potrebbe costare

Dipendentemente dai mercati, l’Oppo K9 Pro potrebbe essere proposto come un aggiornamento di Realme GT Neo. Secondo le ultime informazioni, lo smartphone potrebbe costare in Cina l’equivalente di 300 euro circa, ma se arrivasse in Italia a causa di tasse e balzelli vari lo farebbe ad un prezzo maggiore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963