Prototipo Oppo con Zoom 10X Fonte foto: Oppo
ANDROID

Oppo, smartphone con zoom 10X svelato a Barcellona

Prima dell’inizio del Mobile World Congress 2019, il produttore cinese ha anticipato quelle che saranno le tecnologie del suo prossimo top di gamma

23 Febbraio 2019 - Il Mobile World Congress 2019 non è ancora ufficialmente iniziato, ma dai padiglioni della Fiera di Barcellona iniziano già a filtrare indiscrezioni sui primissimi dispositivi che verranno svelati. E, di conseguenza, anche quelle che dovrebbero essere le tendenze in ambito mobile per il 2019 e gli anni a venire.

Alcune di queste le abbiamo già viste nel corso del Galaxy Unpacked 2019 di San Francisco, mentre altre sono state rivelate da Oppo nel corso di un evento presso la capitale catalana. Il produttore cinese ha anticipato alcune delle tecnologie che dovrebbe presentare nelle prossime ore. In particolare, sono stati svelati nuovi dettagli sulla tanto chiacchierata fotocamera con zoom ottico 10X e sulla connettività cellulare del futuro, quel 5G che ha fatto già capolino nel Samsung Galaxy S10 5G che a giugno 2019 dovrebbe arrivare sugli scaffali dei negozi di elettronica italiani.

Che cosa significa lo zoom 10X

Partiamo, però, da quella che sarà, molto presumibilmente, la maggiore novità in campo fotografico di questo 2019. Da diverse settimane, infatti, si rincorrono voci su una possibile fotocamera per smartphone dotata di zoom ottico 10x. Voci che ora trovano finalmente conferma nelle parole dei vertici cinesi. Ma cosa vuol dire esattamente che il prossimo top di gamma Oppo avrà una fotocamera con lo zoom 10X? Per capirlo, dobbiamo analizzare in dettaglio le caratteristiche del comparto fotografico del prossimo top di gamma Oppo.

Il sistema fotografico posteriore sarà composto da tre sensori: il principale da 48 megapixel con lunghezza focale da 28 millimetri; il secondario ultragrandangolare con lunghezza focale da 16 millimetri; il terzo telezoom con lunghezza focale da 160 millimetri. Passando dall’inquadratura dell’ultragrandangolare a quella del telezoom, quindi si avrà un ingrandimento di 10 volte dell’immagine, senza che la qualità dello scatto ne risenta minimamente. Un risultato reso possibile da una struttura definita a “periscopio”, contenuta in uno spessore di appena 6,76 millimetri: lo spessore dello smartphone, quindi, non ne risentirà minimamente.

L’era del 5G

Nel corso dello stesso evento, i vertici Oppo hanno svelato che il dispositivo sarà “alimentato” dal SoC Snapdragon 855 con modem interno per connettività 5G. Esattamente come il Galaxy S10 5G, dunque, il nuovo top di gamma Oppo potrà viaggiare a velocità di diversi gigabit al secondo, velocità oggi riservata alla connettività fissa in fibra ottica.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963