TV PLAY

Oscar 2021: chi ha vinto e dove vedere i film

Grande successo per Nomadland che ha vinto per tre delle principali categorie: miglior film, regia e attrice protagonista. Ecco tutti i premi assegnati dall’Academy.

La 93° edizione dei premi Oscar si è tenuta poche ore fa e ha animato la notte italiana: tanti gli spettatori collegati su Sky e in chiaro su TV8 pronti a scoprire i vincitori. L’Academy ha dato il suo verdetto dopo circa un mese dall’annuncio delle nomination per le tradizionali 23 categorie dei premi più importanti del mondo del cinema.

Proprio come quella dell’anno scorso, anche l’edizione del 2021 è stata atipica a causa delle restrizioni anti Covid. Però, a differenza di quanto successo con i Bafta o i Golden Globe, gli Oscar 2021 si sono svolti in presenza, anche se con pochi intimi. Non ha avuto alcun presentatore, ma diverse star si sono alternate sul palco per premiare i loro colleghi: da Renée Zellweger a Joaquin Phoenix fino a Brad Pitt. Grande successo per il film Nomadland che ha letteralmente trionfato, guadagnando la statuietta come miglior film, miglior regia e miglior attrice protagonista. Si tratta di un’edizione storica sotto diversi punti di vista, vediamo perché e scopriamo l’elenco completo dei vincitori degli Oscar 2021.

Premi Oscar 2021: la rivoluzione di Chloé Zhao e il suo Nomadland

Nomadland ha sbancato agli Oscar 2021 guadagnandosi la statuetta per tre delle principali categorie. Ha trionfato come il miglior film e la migliore regia. Il film è diretto da Chloé Zhao, regista cinese che ha incantato l’Academy. È la seconda donna a vincere questo premio e la prima asiatica della storia degli Oscar. L’annuncio è stato fatto dal regista Bong Joon-ho, vincitore dell’edizione precedente con il film Parasite.

Nomadland ha vinto anche il premio per la migliore attrice protagonista, dato a Frances McDormand. Questo è il terzo Oscar della sua carriera, dopo “Fargo" e “Tre manifesti a Ebbing, Missouri". L’attrice nel ricevere la statuetta ha fatto un emozionante discorso dal palco, esortando la riapertura dei cinema.

Oscar 2021: tante sorprese, ritorni e prime volte

Il premio per il miglior attore protagonista è invece andato a Anthony Hopkins per “The Father". L’attore aveva già vinto l’Oscar nel 1992 per "Il silenzio degli innocenti".

Nella serata sono poi stati assegnati diversi premi, un po’ a sorpresa. Per esempio il premio alla miglior attrice non protagonista è andato a Yuh-Jung Youn che ha partecipato alla pellicola “Minari". Mentre Glenn Close che ha il record di attrice con più nomination agli Oscar anche quest’anno è rimasta senza, non ne ha mai vinto uno.

Il riconoscimento come miglior attore non protagonista invece è stato guadagnato da Daniel Kaluuya che ha interpretato Fred Hampton per "Judas and the Black Messiah". Infine, “Mank", che aveva ottenuto ben 10 nomination, ha avuto solo due premi, quello per la miglior scenografia e per la miglior sceneggiatura.

Insomma, è stata una serata davvero intensa e ricca di sorprese. L’Italia non ha portato a casa nessun premio, nonostante diverse nomination, tra cui quella a Laura Pausini per la migliore canzone originale "Io sì" che fa parte della colonna sonora del film La vita davanti a sé.

Molti film vincitori sono disponibili sulle principali piattaforme di streaming, per sapere dove vederli potete leggere questo articolo:

Premi Oscar 2021: dove vedere i film

Vincitori Oscar 2021: elenco completo

  • Miglior film: Nomadland
  • Miglior attore protagonista: Anthony Hopkins (The Father)
  • Miglior attrice protagonista: Frances McDormand (Nomadland)
  • Miglior regia: Chloé Zhao per Nomadland
  • Miglior attore non protagonista: Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah)
  • Miglior attrice non protagonista: Youn Yuh-jung (Minari)
  • Miglior sceneggiatura originale: Emerald Fennell per Una donna promettente
  • Miglior sceneggiatura non originale: Christopher Hampton e Florian Zeller per The father
  • Miglior film straniero: Un altro giro di Thomas Vinterberg (Danimarca)
  • Miglior trucco: Sergio Lopez-River, Mia Neal e Jamika Wilson per Ma Rainey’s Black Bottom
  • Migliori costumi: Ann Roth per Ma Rainey’s Black Bottom
  • Miglior sonoro: Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés and Phillip Bladh per Sound of metal
  • Miglior film d’animazione: Soul di Pete Docter e Kemp Powers
  • Miglior documentario: Il mio amico in fondo al mare di James Reed e Pippa Ehrlich
  • Migliori effetti speciali: Andrew Jackson, David Lee, Andrew Lockley, Scott Fisher per Tenet
  • Miglior scenografia: Donald Graham Burt e Jan Pascale per Mank
  • Miglior fotografia: Erik Messerschmidt per Mank
  • Miglior montaggio: Mikkel E. G. Nielsen per Sound of metal
  • Miglior colonna sonora: Trent Reznor e Atticus Ross con Jon Batiste per Soul
  • Miglior canzone: “Fight for you" per Judas and the Black Messiah
  • Miglior cortometraggio: Two distant strangers
  • Miglior corto documentario: Colette
  • Miglior corto d’animazione: Se succede qualcosa, vi voglio bene

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963