galaxy z flip Fonte foto: Samsung
ANDROID

Perché Samsung ha cambiato nome al Galaxy Z Flip 2

La casa coreana teme che il pubblico non interpreti correttamente il nome del suo prossimo smartphone pieghevole: meglio cambiarlo.

Galaxy Z Flip 2, anzi no: Galaxy Z Flip 3. È questa la peculiare decisione che Samsung ha deciso di prendere per il suo foldable che dovrebbe debuttare a luglio, lasciando di fatto vuota la casella dedicata alla versione numero 2 del modello con chiusura orizzontale. Quali sono i veri motivi dietro la scelta?

Molti in queste ore si stanno ponendo alcune domande sulle motivazioni della bizzarra presa di posizione della casa sudcoreana che, nei prossimi mesi, sarà impegnata nel lancio delle due versioni completamente aggiornate dei suoi altrettanti modelli dal particolare fattore di forma che ha fatto scuola. Sia per la variante dalla chiusura a libretto che per quella caratterizzata dalle due sezioni che si chiudono sul loro asse verticale, l’attenzione è particolarmente alta, sia tra il pubblico degli esperti che degli appassionati, visto che quest’anno la competizione con i concorrenti del settore potrebbe farsi davvero dura.

Galaxy Z Flip 2 o 3?

Sebbene la sensazione che si tratti solo di una scelta legata al marketing sia piuttosto forte, il sito LetsGoDigital ha riportato alcune fonti che vedrebbero nel cambio di nome una vera e propria necessità, in modo da evitare dubbi e confusioni nei consumatori. Infatti, la scelta del nome Galaxy Z Flip 3 deriverebbe soprattutto dalla percezione del device.

Con l’uscita negli stessi tempi del modello Galaxy Z Fold 3, l’utilizzo del numero "2" potrebbe instillare nei consumatori il dubbio di trovarsi faccia a faccia con un modello vecchio, obsoleto rispetto all’altro caratterizzato dal numero "3". Per questo motivo Samsung ha preferito premere sull’acceleratore, come già accaduto in passato.

Infatti, già nel 2016 Samsung aveva compiuto una mossa simile. All’epoca, a subire un salto generazionale nel nome fu la serie Galaxy Note, che passò dalla Serie 5 alla Serie 7 senza mai passare di fatto per la numero 6 per non rimanere indietro con la gamma Galaxy S7, in produzione durante lo stesso anno.

Galaxy Z Flip 2, le anticipazione sulle caratteristiche tecniche

Al momento, sono ancora poche le specifiche tecniche disponibili sul pieghevole di Samsung. Secondo le prime anticipazioni raccolte in rete, a differenza del fratello Z Fold 3, Galaxy Z Flip 3 dovrebbe poter contare su uno schermo dalle dimensioni più grandi, sia per quanto riguarda il display interno che quello esterno.

Si attende una conferma anche per il restyling del comparto fotografico di cui si è vociferato nelle ultime settimane, ovvero ben tre fotocamere, una in più rispetto alla coppia presente sui modelli pieghevoli messi in commercio lo scorso anno. Niente di fatto, almeno per ora, in merito all’integrazione di una batteria più capiente, utile per supportare la maggior richiesta energetica del dispositivo.

Nonostante questi piacevoli aggiornamenti al foldable, l’attenzione resta puntata sul fratello Galaxy Z Fold 3. A richiamare l’interesse, non è però il device in sé ma la possibile integrazione della S Pen nel device, il primo a utilizzare lo stilo della casa sud coreana. La novità, però, potrebbe penalizzare alcuni aspetti dello smartphone, bisognerà dunque attendere nuove rivelazioni per poter avere un quadro più completo per valutare la scelta di Samsung.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963