ps5 Fonte foto: Iren Key / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

PlayStation 5, dal SSD alla scheda video: ecco le caratteristiche

Confermate alcune caratteristiche della PlayStation 5: il disco SSD sarà ingegnerizzato per la nuova console e ci sarà il supporto alla risoluzione 8K

6 Giugno 2019 - La futura PlayStation 5 di Sony sarà più potente, più veloce a caricare i giochi e con una risoluzione molto più elevata rispetto alla vecchia PS4, con la quale sarà, però, retrocompatibile. Non sono più solo indiscrezioni: la conferma arriva direttamente da Jim Ryan, CEO del brand PlayStation.

Ryan, in una intervista rilasciata a CNET, conferma che i fan delle console Sony non saranno delusi quando l’anno prossimo arriverà la PS5. E specifica anche che l’azienda sta lavorando affinché il passaggio da PS4 a PS5 sia più morbido possibile: i videogiocatori potranno giocare online lo stesso titolo con PS4 o PS5, mantenendo i dati salvati. Questo perché i server di Sony non faranno differenza tra le due console. “Che si tratti di retrocompatibilità o di giochi intergenerazionali – ha spiegato Ryan – saremo in grado di portare la community di PS4 nella nuova generazione“.

Sony PS5: specifiche tecniche

Il CEO di PlayStation Jim Ryan ha confermato anche alcune delle specifiche tecniche della futura PS5, che sarà dotata già nella versione di default di un disco SSD ingegnerizzato appositamente per la console. La PS5 gestirà poi la risoluzione 4K con un refresh rate fino a 120 Hz, cioè il doppio di quello della maggior parte delle televisioni moderne. Per godere a pieno della grafica della PS5, quindi, potrebbe servire addirittura un monitor da gaming. Bocca cucita, invece, su una possibile evoluzione del sistema di realtà virtuale PSVR: “Non abbiamo nulla da dire, al momento, in merito ad una potenziale nuova generazione di prodotti VR. Continuiamo a credere che la realtà virtuale ha il potenziale per diventare una parte importante del futuro dell’entertainment interattivo“.

Google Stadia e l’accordo Sony-Microsoft

Infine, Ryan ha risposto anche alle domande sul futuro del gaming, che secondo Google (che sta sviluppando la sua piattaforma di gaming online Stadia) non passa dalle console. Il CEO di PlayStation afferma che il panorama sta cambiando velocemente e che Sony vuole affrontarlo con seriet’. “Una delle manifestazioni di questa apertura – ha spiegato Ryan – è il memorandum d’intesa firmato con Microsoft“, che tra le altre cose riguarda anche il cloud gaming. Poi, parlando dell’attuale servizio PS Now, Ryan ha detto: “Il nostro intento è quello di portare PlayStation Now al livello successivo entro la fine dell’anno e poi negli anni a venire“.

Contenuti sponsorizzati