Libero
facebook iphone Fonte foto: Chinnapong / Shutterstock.com
APPLE

Privacy su iPhone: chi ci perde veramente e quanto

Una società di analisi del mercato digitale ha fatto i conti in tasca a Facebook, YouTube, Twitter e Snapchat: ecco quanto perderanno a causa delle nuove funzioni pro privacy degli iPhone

Dal lancio dell’App Tracking Transparency (ATT) introdotta da aprile 2021 su iOS 14.5 in poi, Facebook ha potuto valutare l’impatto sul fatturato pubblicitario, con notevoli perdite che sembra possano peggiorare in questo secondo anno. Quasi 12 mesi dopo il lancio di ATT, gli analisti di Lotame prevedono gravi disagi agli inserzionisti, stimando in circa 12,8 miliardi di dollari le perdite causate da Apple al gigante dei social media.

Più in generale, le aziende che fanno affidamento sulla pubblicità, incluse YouTube, Twitter, Snapchat e altre, si stima perderanno collettivamente circa 16 miliardi di dollari a causa di ATT, di cui l’81% a carico di Meta-Facebook. Ricordiamo che a dicembre 2021 in riferimento all’ultimo trimestre, Meta-Facebook ammise che le vendite pubblicitarie si sarebbero ridotte di circa 10 miliardi di dollari nel 2022 a causa dell’applicazione della nuova privacy policy voluta da Apple. La stima presentata da Meta, però, si sta rivelando persino troppo prudente. Una buona notizia però c’è: l’impatto dell’App Tracking Transparency di Apple, almeno secondo gli analisti, diminuirà entro la seconda metà del 2022. In realtà, gli analisti, dicono che sono previsti "altri shock" capaci di influenzare il settore pubblicitario, ma il rapporto non approfondisce dettagli al riguardo.

Come funziona il tracciamento su Facebook

Oltre all’introduzione di ATT, Apple ha anche deprecato la sua vecchia tecnologia chiamata IDFA (Identifier for Advertisers, ossia identificativo unico dell’utente ai fini pubblicitari), che consentiva alle app di terze parti, Facebook inclusa, di tracciare ogni persona che navigava su qualunque sito web per mostrare annunci pertinenti con i gusti del navigatore.

Oggi, gli utenti Apple possono decidere di non essere tracciati e per le aziende che investono in pubblicità su Facebook diventa difficile tracciare il profilo utente per inviare in maniera specifica i loro annunci mirati. La conclusione è che Facebook perde inserzionisti pubblicitari. Cioè montagne di dollari.

Apple ovviamente non vuole eliminare gli inserzionisti e quindi ha introdotto nuovi modi di fare pubblicità. Parliamo di nuovi framework che aiutano gli inserzionisti attraverso l’aggregazione di dati e senza tracciamento. In questo modo, però, sono offerti annunci meno pertinenti.

ATT causa perdite a molte società

Le altre società coinvolte nella perdita della raccolta di pubblicità sono Snapchat, che potrebbe perdere circa 545 milioni di dollari, Twitter che potrebbe perdere circa 323 milioni di dollari e YouTube la cui perdita è stimata è di circa 2,2 miliardi di dollari.

Il rapporto indica anche che sia Snapchat sia Twitter si sono adattati rapidamente alla situazione, includendo l’utilizzo dei nuovi sistemi di misurazione forniti da Apple. Facebook invece ha affermato che lavorerà per ridurre la sua dipendenza da Apple. Per ora, non ha reso noto il come.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963