playstation Fonte foto: Jomic / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

PS5, lancio a rischio: tutto rimandato al 2021?

Il lancio della PlayStation 5 potrebbe essere rimandato al 2021 a causa di ritardi nella produzione. E la colpa è del Coronavirus

La PlayStation 5 potrebbe subire dei ritardi e la colpa è da imputare esclusivamente al Coronavirus. L’epidemia comincia ad avere serie ripercussioni sull’economia mondiale, la sua diffusione sempre più ampia e veloce sta effettivamente cambiando le modalità di produzione industriale e le nostre abitudini. Molte fabbriche continuano a lavorare rispettando tutte le misure del caso, mentre molte altre hanno preferito chiudere creando una serie di problemi alla filiera produttiva.

Purtroppo anche Sony, come gran parte delle aziende mondiali, sta pagando lo scotto della diffusione del Covid-19 e, a quanto sembra, il suo prodotto di punta, atteso per le prossime festività natalizie del 2020, potrebbe subire un inaspettato stop, con il lancio ufficiale della PS5 rimandato addirittura al 2021. Per adesso si tratta ancora di supposizioni, ma allo stato attuale la decisione non stupirebbe affatto. Del resto Sony aveva già comunicato di aver riscontrato una serie di problemi dovuti all’approvvigionamento delle componenti più avanzate della sua nuova console, come la memoria RAM e la potente CPU, elementi già rari perché utilizzati da altri competitor e difficili da trovare in seguito alla chiusura di numerose fabbriche in Cina preposte alla loro produzione.

PS5: uscita rimandata al 2021?

A quanto sembra, il diffondersi dell’epidemia di Coronavirus al resto del mondo potrebbe determinare un consistente ritardo nella produzione e nel lancio della nuova PlayStation 5 che potrebbe essere posticipato a al prossimo anno. Questo è quello che si evince da un’analisi svolta da DFC Intelligence e pubblicata sul celebre quotidiano finanziario Forbes. Secondo gli analisti di Forbes, Sony potrebbe lanciare la sua console nel 2021 a causa dei ritardi nella produzione delle componenti principali.

Secondo i soliti ben informati, Sony potrebbe adottare una strategia mai applicata prima, ossia quella di lanciare una quantità limitata di PS5 entro la fine del 2020 per poi aumentarne la disponibilità a partire dal 2021 quando la situazione produttiva e commerciale a livello mondiale si sarà, speriamo, ristabilita.

Sony, però, deve fare i conti anche con i competitor. Microsoft ha da poco ufficializzato con un posto sul proprio blog ufficiale tutte le caratteristiche della Xbox Series X. Un annuncio inaspettato e che potrebbe obbligare l’azienda giapponese ad accelerate e nell’annunciare a stretto giro di posta le caratteristiche della PS5.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963