Libero
qualcomm snapdragon 888 Fonte foto: Qualcomm
ANDROID

Qualcomm non si ferma: nuovi chip nel 2021 per smartphone top

Tre nuovi Soc in arrivo da Qualcomm, l'obiettivo è semplice: proporre il miglior chip per ogni fascia di mercato degli smartphone Android.

Snapdragon 775, Snapdragon 788 e Snapdragon 888 4G, sono ben tre i nuovi SoC che Qualcomm lancerà nei prossimi mesi confermando con i fatti anche nel 2021 la sua ben nota politica industriale: coprire tutto il mercato, dalla fascia bassissima ai top di gamma premium.

SD 775, 788 e 888 4G sono infatti tre piattaforme sulle quali i produttori di smartphone potranno costruire soluzioni molto diverse tra loro, ma tutte valide nel rispettivo segmento di mercato. La più interessante sarà forse la piattaforma Qualcomm Snapdragon 775, erede di Snapdragon 765/765G. Cioè della piattaforma che nel 2020 ha rivoluzionato la fascia medio alta del mercato e ancora in questo inizio 2021 sta facendo felici milioni di acquirenti di smartphone dal prezzo a cavallo dei 500 euro. Da quello che emerge dalle prime informazioni trapelate in rete, però, anche le altre due piattaforme avranno qualcosa da dire.

Qualcomm Snapdragon 775: cosa ne sappiamo

Le informazioni su Qualcomm Snapdragon 775 provengono attualmente da un canale Telegram, chiamato XiaomiUI, sul quale è stato pubblicato un presunto documento interno a Qualcomm in cui si parla della piattaforma SM7350, che sarà probabilmente commercializzata con il nome di Snapdragon 775/775G. Ricordiamo che, in casa Qualcomm, le versioni “G" dei SoC sono quelle ottimizzate per il gaming.

Come Snapdragon 765 ha portato, l’anno scorso, la compatibilità con il 5G nella fascia media anche il 775/775G porterà una novità in questo segmento di mercato: il processo costruttivo a 5 nm, che consuma poca energia e scalda molto meno del processo a 7 nm (adottato ad esempio su Snapdragon 865, top di gamma 2020).

Secondo le indiscrezioni il nuovo SoC avrà il supporto alle memorie RAM veloci LPDDR5 a 3.2000 MHz e alla memoria di archiviazione UFS 3.1. La connettività 5G sarà completa, con possibilità di agganciarsi sia alle onde millimetriche che a quelle Sub-6GHz.

Qualcomm Snapdragon 788: cosa ne sappiamo

Lo Snapdragon 788 sarà il fratello minore di Snapdragon 888 e sarà dedicato agli smartphone di fascia medio-alta, quelli con prezzi intorno agli 600-700 euro (ormai i top di gamma hanno prezzi di lancio abbondantemente sopra 800 euro).

Come il precedente sarà costruito a 5 nm, sarà compatibile con le LPDDR5 da 3,2 GHz e con le memorie UFS 3.1, avrà lo stesso processore fotografico ISP Spectra 570. La differenza con lo Snapdragon 775, quindi, potrebbe limitarsi sostanzialmente alla frequenza di clock massima delle CPU e della GPU Kryo 600, utilizzate su entrambi i processori.

Qualcomm Snapdragon 888 4G: cosa ne sappiamo

Il Qualcomm Snapdragon 888 4G sarà in pratica un 888 senza il supporto al 5G e questo ha stupito molti. Tuttavia le indiscrezioni sul suo conto vengono dal giornale tedesco Winfuture.de, solitamente molto attendibile, e quindi sono più che credibili.

Anche se apparentemente questo processore potrebbe non avere senso, in realtà il senso ce l’ha: la diffusione delle reti 5G non è ancora a livello così capillare e molti potenziali acquirenti di smartphone top di gamma premium potrebbero non ricevere il segnale 5G prima del 2022.

Togliere il modem 5G, quindi, potrebbe non avere alcuno svantaggio a fronte di un prezzo di vendita arrotondato in basso e, dulcis in fundo, un consumo di batteria inferiore visto che i modem 5G consumano parecchio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963