PC con chip Snapdragon 8CX Fonte foto: Qualcomm
TECH NEWS

Qualcomm porta il 5G sui PC

Ben presto potremmo non avere più bisogno del Wi-Fi per navigare su PC. Merito del chip Snapdragon 8cx, che porta il 5G anche su computer

27 Febbraio 2019 - Il 5G non è ancora arrivato, ma questo standard si sta già allargando anche al mondo dei computer portatili oltre a quello degli smartphone. Nel corso del Mobile World Congress 2019 di Barcellona, Qualcomm ha annunciato che il suo nuovo modem 5G X55 sarà integrato non solo negli smartphone, ma anche in chip pensati per PC.

Il chip, infatti, è stato integrato anche nel SoC Qualcomm Snapdragon 8cx destinato ad equipaggiare la prossima generazione di laptop 2 in 1 “always connected“. Ciò vuol dire che i prossimi PC ultraportatili non avranno bisogno del Wi-Fi per connettersi a Internet: basterà inserire una SIM (o, più probabilmente, sottoscrivere un abbonamento con eSIM) e collegarsi alla rete 5G del nostro operatore.

Perché il 5G anche nei computer portatili

La connessione 5G permette velocità di 10-100 volte superiori rispetto alla 4G e, soprattutto, tempi di latenza bassissimi. Ciò permette ai device connessi in 5G di comunicare tra loro all’istante, creando una rete orizzontale di dispositivi che va ben oltre le tradizionali reti verticali in cui grandi server centrali trasmettono dati a milioni di dispositivi mobili. Con il 5G, in pratica, saranno i milioni di dispositivi mobili a poter comunicare tra loro. Tra questi dispositivi mobili, grazie al modem 5G integrato nel chip 8cx di Qualcomm, a breve ci potranno essere anche i nostri PC portatili. Così, mentre gli smartphone assomiglieranno sempre di più ai PC in quanto a potenza di calcolo, a loro volta i PC saranno sempre più simili agli smartphone in quanto ad esperienza d’uso.

5G nei portatili, chi e quando

Il processore Snapdragon 8cx, presentato a dicembre 2018 e in arrivo nel terzo trimestre 2019, è il secondo tentativo di Qualcomm di fare breccia nel mercato dei PC portatili dopo un primo di qualche anno fa. All’epoca Qualcomm, Asus e HP presentarono modelli di laptop equipaggiati con lo Snapdragon 835. Ma questa scelta non riscosse il successo sperato, a causa di prestazioni non adeguate.

L’8cx, invece, in molti ambiti offre prestazioni paragonabili a quelle di un processore Intel i5 a basso voltaggio, ma con un consumo dimezzato e senza la necessità di raffreddamento attivo con ventole. L’integrazione di un modem 5G di ultima generazione in questo chip, quindi, è di certo una carta in più nel mazzo di Qualcomm per vincere la partita dei processori laptop dei prossimi anni.

Lenovo ha già annunciato che immetterà sul mercato i primi PC portatili dotati di Snapdragon 8cx con modem 5G integrato a partire da inizio 2020. “Questa nuova generazione di PC smart, che offrirà intelligenza artificiale, prestazioni elevate, lunga durata della batteria e connettività continua, promette di consentire una esperienza migliore, più veloce e senza soluzione di continuità per utenti, piccole e grandi aziende“, ha affermato Johnson Jia, vice presidente senior del PC Business Group di Lenovo.