Libero
qualcomm snapdragon 888 Fonte foto: Qualcomm
TECH NEWS

Qualcomm presenta 4 nuovi chip per tutte le tasche

Qualcomm ufficializza quattro nuovi chip che vedremo sul mercato entro fine anno: ecco le novità, e dove e quando li vedremo

Qualcomm ha annunciato oggi ben quattro nuovi chip che probabilmente “incontreremo" spesso nei prossimi mesi all’interno del mercato smartphone. Due di essi si fatica a definirli nuovi: sono quelli contraddistinti dal suffisso “Plus", che di fatto apportano delle piccole migliorie ai prodotti già esistenti.

Gli altri due invece, Snapdragon 695 5G e 680 4G sono coloro che offrono i maggiori spunti di riflessione, anche se sembrano avere due destinazioni d’uso nettamente diverse alla luce della compatibilità o dell’incompatibilità con le reti di nuova generazione. Il primo infatti offre pieno supporto alle reti 5G, il secondo invece è chiaramente destinato ad equipaggiare quei prodotti destinati a regioni del mondo che ne richiedono di economici, nelle quali il 5G non è troppo diffuso e la sua implementazione procede al piccolo trotto. Ecco, in breve, novità e cambiamenti dei 4 nuovi chip per tutte le tasche con cui Qualcomm “aggredirà" la leadership di MediaTek.

Novità dei nuovi chip Qualcomm

Tra i nuovi chip di Qualcomm quello a compiere probabilmente il maggiore salto in avanti rispetto all’offerta attuale è lo Snapdragon 695 che pensiona lo Snapdragon 690: arriva con il supporto alle reti 5G sia con tecnologia mmWave che sub-6, entrambe rapidissime nella trasmissione del segnale. La notizia è importante perché il nuovo Snapdragon 695 dovrebbe essere impiegato su prodotti di fascia media, quindi porterà l’esperienza di navigazione 5G tipica degli smartphone di fascia più alta anche su prodotti relativamente più economici.

Rispetto al predecessore lo Snapdragon 695 offre un incremento prestazionale che i tecnici di Qualcomm hanno quantificato nel 15% in termini di CPU e nel 30% in termini di GPU, quindi di prestazioni grafiche. Per il resto, si tratta di un chip octa core da 2,2 GHz che viene realizzato con processo produttivo a 6 nanometri, supporta gli schermi a 120 Hz e ha Wi-Fi ac e Bluetooth 5.2. Del chip è stata ufficializzata anche una variante senza 5G con specifiche leggermente inferiori denominata Snapdragon 680 4G: probabilmente verrà utilizzato su quegli smartphone economici che saranno destinati a Paesi ancora particolarmente indietro sulla diffusione del 5G.

Novità minori per Snapdragon 778 Plus che rispetto alla variante “standard" sembra migliore nella frequenza operativa, che tuttavia cresce solamente di 100 MHz arrivando a 2,5 GHz. Modifiche marginali anche per un altro chip “Plus" di Qualcomm, lo Snapdragon 480 Plus la cui frequenza operativa aumenta di 200 MHz a 2,2 GHz, ottiene il Bluetooth 5.2 e il Wi-Fi ac invece della certificazione Wi-Fi 6 ready.

Chi utilizzerà i nuovi chip Qualcomm e dove

Tutti i nuovi chip Qualcomm sono già stati distribuiti ai produttori di smartphone e dovrebbero esordire sui nuovi prodotti che arriveranno sul mercato nell’ultima parte dell’anno. Molte le aziende che dovrebbero attingere dal rinnovato listino Qualcomm: attesi prodotti con i nuovi chip da Xiaomi, che dovrebbe utilizzare sia Snapdragon 778 Plus che Snapdragon 695, mentre Nokia / HMD Snapdragon 480 Plus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963