qualcomm snapdragon Fonte foto: Alberto Garcia Guillen / Shutterstock
ANDROID

Qualcomm presenta Snapdragon 780G: è un 888 low cost

Il nuovo processore sarà usato sugli smartphone di fascia medio-alta del 2021-22.

Dopo aver confermato la sua leadership nei processori di fascia alta ed altissima, rispettivamente con lo Snapdragon 870 e con lo Snapdragon 888, ora Qualcomm presenta il suo nuovo SoC dedicato al gradino subito inferiore: la fascia medio-alta. Si tratta del nuovo Snapdragon 780G 5G.

Si andrà a posizionare come erede e successore dell’attuale Snapdragon 768G, che altro non è se non uno Snapdragon 765G con frequenza di clock più alta, ma avrà una architettura molto simile a quella del fratello maggiore Snapdragon 888. Ciò vuol dire che sarà più potente, ma consumerà di meno rispetto a 768G/765G. Avrà anche capacità fotografiche ben superiori, permettendo ai futuri smartphone 5G di fascia medio alta (quelli con prezzo di lancio in Europa compreso tra 500 e 700 euro, per capirci) di fare foto e video molto migliori. Ma non solo: sarà anche una ottima alternativa al fratello maggiore per chi cerca uno smartphone per il gaming.

Qualcomm Snapdragon 780G, caratteristiche tecniche

La caratteristica tecnica più importante del nuovo Snapdragon 780G è il processo produttivo a 5 nm, contro i 7 nm dei modelli di fascia media precedenti. Già questo, a parità di altri fattori, garantisce un consumo energetico inferiore e la possibilità di raggiungere frequenze maggiori senza riscaldare troppo.

Rispetto al 768G, poi, cambia l’architettura interna dei core della CPU, con un incremento delle prestazioni fino al 40%. Lo Snapdragon 780G ha infatti una architettura “1+3+4“: un core Cortex-A78 a 2,4 GHz, tre core Cortex A78 a 2,2 GHz e quattro core Cortex-A55 a 1,9 GHz. Ancor maggiore l’incremento delle prestazioni grafiche, grazie alla GPU Adreno 642 che è più veloce del 50% rispetto alla Adreno 620 dello Snapdragon 768G.

Il nuovo SoC permette di pilotare schermi con risoluzione FHS+ e refresh rate fino a 144 Hz, cosa assai gradita ai gamer, mentre dal punto di vista fotografico il nuovo ISP Spectra 570 permette di catturare foto da tre sensori contemporaneamente, per una risoluzione complessiva gestibile pari a 192 MP.

Infine, per quanto riguarda l’elaborazione degli algoritmi di intelligenza artificiale, il nuovo Snapdragon 780G integra il Qualcomm AI Engine di sesta generazione con DSP Hexagon 770 con potenza pari a 12 TOPs (Trillion Operations Per Second). Giusto per capire di che numeri stiamo parlando, basta confrontare questa potenza con il tanto declamato Neural Engine dei nuovi SoC Apple M1 per computer desktop e portatili, che si ferma al valore di 11 TOPs.

Qualcomm Snapdragon 780G, su quali smartphone arriva

Il nuovo Qualcomm Snapdragon 780G è destinato ad equipaggiare una buona fetta degli smartphone di fascia medio alta nel 2021 e medio-bassa nel 2022. Secondo le ultime indiscrezioni disponibili il primo smartphone che lo integrerà potrebbe essere lo Xiaomi Mi 11 Lite 5G.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963