smartphone Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Quali smartphone perdono più valore nel tempo

Quando valore perde uno smartphone dopo uno-due anni dall'uscita? L'inchiesta di SellCell offre uno spaccato interessante sugli smartphone top di gamma

18 Ottobre 2019 - Quando si acquista un nuovo smartphone si tengono in considerazione diversi fattori: le caratteristiche tecniche, la grandezza dello schermo, il numero di fotocamere, il sistema operativo e, logicamente, il prezzo. Un fattore importante che in tanti sottovalutano è il deprezzamento del dispositivo nel tempo. Se dopo due-tre anni dall’acquisto decidiamo di vendere lo smartphone, dobbiamo valutare il giusto prezzo di vendita. E ci sono alcuni modelli e marche che mantengono un prezzo più elevato anche dopo un paio di anni dall’acquisto.

Il sito statunitense SellCell ha svolto una ricerca sugli smartphone usciti sul mercato nel corso del 2018. Quale modello ha mantenuto il prezzo più elevato? Quale, invece, si è deprezzato di più? I risultati evidenziano alcuni aspetti molto interessanti, come ad esempio il maggior valore dei dispositivi iOS rispetto a quelli Android. Dopo un anno, un iPhone perde solo il 50% del suo valore, in confronto al 65-80% di un dispositivo Android (la percentuale varia a seconda del modello e della marca).

La ricerca è stata effettuata sul mercato statunitense, ma può essere traslata perfettamente anche su quello europeo e italiano. La variazione dei prezzi degli smartphone è molto simile in tutte le Nazioni, soprattutto quando si tratta di modelli top di gamma.

Quale smartphone si deprezza di meno dopo un anno

L’inchiesta portata avanti da SellCell ha analizzato l’andamento del prezzo di alcuni modelli top di gamma delle aziende più importanti al mondo: Apple, Samsung, Google, Sony e LG. I modelli presi in esami sono:

  • iPhone Xs Max (2018)
  • iPhone Xs (2018)
  • iPhone Xr (2018)
  • iPhone X (2017)
  • iPhone 8 Plus (2017)
  • iPhone 8 (2017)
  • Samsung Galaxy S9 (2018)
  • Samsung Galaxy Note 9 (2018)
  • Google Pixel 3 XL (2018)
  • Google Pixel 3 (2018)
  • Sony XZ2 Premium (2018)
  • Sony XZ 2 (2018)
  • LG V40 ThinQ (2018)
  • LG G7 ThinQ (2018).

Partiamo da Apple. L’analisi ha preso in esame i sei modelli lanciati tra il 2017 e il 2018, calcolando la percentuale di deprezzamento dalla data di lancio a ottobre 2019. Il prezzo calcolato a ottobre 2019 è sui modelli in ottimo stato e che possono essere venuti sul mercato dell’usato. Mediamente uno smartphone Apple perde tra il 47 e il 64% del suo valore. Ad esempio l’iPhone XS Max, lanciato a un prezzo di 1099 dollari, può essere rivenduto a 580 dollari, con una svalutazione del 47,2%.

Discorso molto diverso per quanto riguarda gli smartphone Android. Il Galaxy S9, lanciato a marzo 2018 a 719 dollari, si trova sul mercato dell’usato a 195 dollari, con un deprezzamento del 72,9%. Percentuale molto simile per il Note 9: prezzo di lancio 1000 dollari, prezzo a ottobre 2019 321 dollari (deprezzamento al 67,9%). La musica non cambia per altri smartphone Android: i Google Pixel 3 hanno peso il 70% del loro valore, i Sony Xperia XZ2 Premium e Sony Xperia XZ2 ben l’86% e LG V40 ThinQ e LG G7 ThinQ quasi l’80%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963