app spiaggia Fonte foto: Shutterstock
APP

Quali sono le app per prenotare l'ombrellone al mare

Le app aiuteranno gli utenti ad andare al mare per prenotare in tutta sicurezza ombrelloni e lettini. Ecco quali sono le app da utilizzare

Uno dei grandi dubbi della prima estate post coronavirus è quello relativo alle spiagge: potremo andare a prendere il sole e a fare il bagno? Se sì, come si comporteranno i gestori dei lidi balneari e come si dovranno comportare invece i cittadini nelle spiagge libere? Almeno per alcune note mete turistiche abbiamo già qualche idea: le app per prenotare l’ombrellone.

Per quanto riguarda i lidi privati, naturalmente, l’onere di organizzare il distanziamento sociale senza penalizzare troppo la libertà dei bagnanti è tutto in capo agli esercenti. Il problema, invece, sono le spiagge libere dove normalmente il primo che arriva piazza l’ombrellone e piglia il posto. Ma, come ben sappiamo, da luglio in poi le spiagge libere italiane vengono prese d’assalto dai bagnanti locali e dai turisti e, di conseguenza, purtroppo le amministrazioni comunali dovranno imporre dei limiti. Limiti che saranno smart, cioè tramite le app di prenotazione. Ecco quelle già annunciate.

Sunbrellaweb

Sunbrellaweb è una web-app raggiungibile da smartphone e computer utilizzando il browser. Raccoglie più di 3800 stabilimenti balneari in tutta Italia e permette di scoprire i prezzi per l’affitto del lettino, dell’ombrellone e tutti i servizi extra offerti agli utenti. Dal portale è anche possibile prenotare un posto in spiaggia. Sono presenti stabilimenti balneari in tutta Italia.

Cocobuk

Disponibile sia sotto forma di web-app sia di applicazione per lo smartphone, Cocobuk permette di prenotare ombrellone e lettino in migliaia di stabilimenti in tutta Italia. Utilizzare l’app è molto semplice: la mappa mostra gli stabilimenti accreditati sulla piattaforma e tramite la ricerca è possibile selezionare dei filtri in base alle proprie necessità. Per ogni stabilimento si possono visualizzare le foto, i prezzi e i servizi offerti. Il pagamento avviene direttamente con carta de credito.

Riviera romagnola: Click to beach

L’app Click to beach è necessaria per andare a fare il bagno in provincia di Ravenna e nelle altre spiagge della riviera romagnola. Va usata per prenotare nei lidi, sia per la singola giornata sia se abbiamo già un abbonamento stagionale. Nel primo caso, dopo la registrazione, bisogna scegliere lido, data e ora tra le varie combinazioni libere ed effettuare la prenotazione senza costi aggiuntivi. Nel secondo caso bisogna registrare l’abbonamento già esistente nell’app e specificare le date in cui non andremo in spiaggia, in modo che l’ombrellone possa essere usato da altri utenti. In tal caso si otterrà uno sconto sull’abbonamento, che diventa quasi un “pay per beach“.

Jesolo (Ve): J.Beach

A Jesolo, località turistica in provincia di Venezia solitamente affollatissima, bisogna usare l’app J.Beach. È necessaria per prenotare un posto nelle spiagge libere attrezzate del Comune e nei lidi privati, ma in alcuni lidi o spiagge è possibile effettuare una prenotazione solo entro certi orari del giorno stesso o del giorno prima ed è possibile prenotare solo una piazzola per famiglia/gruppo/coppia/persona.

Il problema QR Code

Tutte le app di prenotazione del posto in spiaggia prevedono un check-in all’ingresso delle strutture, effettuato tramite scansione di un QR Code. Il che è una buona idea, ma causa ogni tanto qualche problema perché richiede la connessione ad Internet per completare la procedura e non tutti gli operatori telefonici hanno una buona copertura vicino al mare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963