password Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Quali sono le peggiori password del 2019

Quali sono le password più deboli dell’anno? Ecco l’elenco completo di quelle meno sicure e da evitare nei tuoi profili

Il decennio sta per terminare, siamo nel vivo di una rivoluzione tecnologica e il mercato lancia nuovi dispositivi ogni giorno, eppure c’è ancora chi utilizza password poco sicure e facilmente elusibili dai cybercriminali. Esponendosi così a tutti i rischi che si nascondono dietro i nostri smartphone e altri dispositivi perennemente connessi e quindi penetrabili da occhi indiscreti.

Nonostante le tante campagne di sensibilizzazione, le notizie di cronaca e le raccomandazioni delle autorità, gli utenti per pigrizia o poca memoria scelgono chiavi di accesso molto facili da forzare, come “123456” o ancora peggio semplicemente il termine “password”. Scegliere queste sequenze di numeri e parole è come lasciare aperta la porta di casa, consentendo ai ladri di entrare indisturbati. La piattaforma SplashData ha creato la sua classifica delle peggiori password dell’anno. Scopri se c’è pure quella che usi in tutti i tuoi profili social.

Le peggiori password del 2019: gli utenti non imparano la lezione

SplashData ha realizzato anche nel 2019 la classifica delle password più fragili. Il report è basato su 5 milioni di chiavi di sicurezza forzate nell’ultimo anno e condivise nelle community di hacker di tutto il mondo. L’indagine rivela un dato abbastanza preoccupante: le password forzate sono più o meno le stesse degli anni scorsi, quindi le persone rimangono ancora piuttosto insensibili al problema.

La parola “password” fortunatamente ha perso punti rispetto all’anno scorso, ma rimane comunque nella top five; così come l’insieme dei numeri “123456” e “123456789”. A parte questi evergreen, si notano delle nuove entrate nella classifica. La prima è “qwertyuiop” che, ai meno attenti potrebbe sembrare forte, ma in realtà, se si osserva la tastiera si nota subito che è la sequenza della prima riga di tasti. Insomma, è davvero tra le password più facili da indovinare. Accanto a questa c’è anche la ripetizione del numero sette o di altri numeri.

Ecco quali sono le tre peggiori password del 2019

Incredibile ma vero, anche nel 2019 in prima posizione nella classifica troviamo la classica “123456” seguita da “123456789”. Insomma, i numeri piacciono tanti agli utenti, il problema è che sono amatissimi anche dagli hacker che li scovano e usano per intrufolarsi nei sistemi delle vittime.

In terza posizione spicca “qwerty” che guadagna sei posizioni: probabilmente le persone pensano sia inespugnabile, eppure è tra le più diffuse e facili da scovare. Nelle ultime due posizioni della top 5 troviamo “password” e “1234567” .

Password peggiori del 2019: quali sono le nuove entrate?

Naturalmente l’elenco è composto da tanti grandi ritorni, come “iloveyou” e “welcome” anche se molti di questi si trovano in una posizione diversa. Accanto a questi, gli hacker sono riusciti ad intercettare nuove chiavi di sicurezza. Tra le new entry troviamo alcune parole del tutto nuove. La prima e molto interessante è “dragon” che molti utenti pensano di poter usare senza preoccupazioni. Un’altra parola entrata quest’anno in classifica sono “lovely”.

Ci sono poi i mix di lettere e numeri, apparentemente sicuri, ma molto facili da forzare: questi sono per esempio “1q2w3e4r” e “123qwe”. La classifica contiene ben 100 password, molte delle quali presenti da anni nel report. Ciò fa capire che ancora molte persone ignorano i rischi della rete inserendo chiavi d’accesso troppo deboli, mettendo in pericolo la propria privacy.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963