Libero
TV PLAY

Quanto potrebbe costare l'abbonamento a Dazn per vedere la serie A

L'AD di Dazn Italia Veronica Diquattro in una intervista spiega quanto costerà vedere le partite di Serie A in streaming e annuncia una possibilità: vedere alcune partite anche sul digitale terrestre.

Dopo l’accordo tra la Lega Serie A e Dazn grazie al quale il campionato della massima serie calcistica italiana sarà trasmesso dalla piattaforma in streaming per tutto il prossimo triennio, milioni di tifosi italiani si stanno chiedendo quanto costerà l’abbonamento a Dazn per vedere le partite e se sarà possibile vedere un singolo incontro o sarà necessario acquistare il pacchetto completo.

A queste domande ha risposto, almeno parzialmente, l’AD di Dazn Italia Veronica Diquattro in una intervista rilasciata a Gazzetta dello Sport. Diquattro non ha solo parlato dei prezzi degli abbonamenti, ma anche del palinsesto di informazione e approfondimento che ruoterà attorno al campionato, di nuove funzioni social in arrivo e persino della possibilità di vedere le partite anche su un canale del digitale terrestre. Dazn, infatti, sa bene che in Italia i tifosi sono ben di più delle connessioni veloci in fibra e questo potrebbe diventare un collo di bottiglia sia per la piattaforma che per i tifosi stessi. La Diquattro, in merito, è però ottimista ed è convinta che lo streaming delle partite possa fare da volano per la crescita dell’infrastruttura di rete “Crediamo che la nostra offerta possa aiutare questo cammino verso standard più europei“.

Abbonamento Dazn Serie A: i prezzi

Su dieci incontri settimanali della Serie A italiana Dazn trasmetterà 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva. L’AD Diquattro smentisce subito chi sperava di poter acquistare le singole partite: sarà possibile comprare solo i pacchetti mensili e tali pacchetti non comprenderanno solo la Serie A ma anche Liga, Ligue1, Nfl, moto e rugby.

Per quanto riguarda i prezzi, invece, la Diquattro non dichiara ancora nessuna cifra ufficiale, ma rassicura: “Chi ama il calcio può stare tranquillo. Non possiamo dare ancora una cifra precisa, ma certamente rifletterà la nostra filosofia: essere il più accessibili possibile. Sarà meno di quello che si spende oggi“.

Per coloro che non hanno una connessione stabile e veloce a casa, invece, Dazn sta pensando alla possibilità di trasmettere alcune partite su un canale del digitale terrestre, ma anche su questo la Diquattro ancora non si sbilancia e si limita a dire “stiamo pensando anche a un canale sul digitale terrestre per chi dovesse avere problemi di connettività“.

Dazn e la Serie A: la visione diventa social

Se nell’intervista alla Gazzetta l’AD di Dazn Italia è molto prudente in merito alla questione prezzi, ben più informazioni condivide su diverse novità in arrivo. Come la possibilità di vedere le partite insieme ad altre persone lontane, tifosi ma anche influencer.

Un meccanismo molto simile, come sembra di capire dalle parole della Diquattro, a quelli che stanno sperimentando i social veri come Facebook, ma anche le piattaforme di streaming di intrattenimento come Amazon Prime Video. Dazn ha già fatto un esperimento del genere con il Super Bowl della National Football League americana.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963