truffa Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Quiz su Facebook, occhio agli abbonamenti non richiesti

La Polizia Postale lancia un allarme sul proprio account Facebook: fate attenzione ai quiz su Facebook, potreste trovarvi degli abbonamenti attivati

Nuova truffa su Facebook. E come sempre a dare l’allarme è l’account social Commissariato di PS Online – Italia, uno dei profili ufficiali su Facebook della Polizia Postale. Gli hacker sono tornati in azione e hanno preso di mira i quiz presenti sul social network di Mark Zuckerberg.

Facebook offre tantissime attività extra ai propri utenti. Non solo foto e video, ma anche la possibilità di giocare a simpatici videogame, di partecipare a quiz o consultare l’oroscopo. L’unico problema è che nella maggior parte dei casi, per poter scoprire come sarà il proprio oroscopo settimanale o scoprire il significato del proprio nome, si è costretti ad accedere a piattaforme esterne a Facebook. Ed è su queste piattaforme che gli hacker fanno partire la propria truffa. L’ultima architettata dai malintenzionati attira gli utenti assicurandogli che gli verrà spiegato il significato del loro nome, ma alla fine si ritrovano con un abbonamento non richiesto installato sullo smartphone.

Come difendersi dalla truffa

Una truffa molto astuta quella architettata dai malintenzionati, che scommettono sulla curiosità degli utenti nel scoprire cosa voglia dire il loro nome. Una volta utilizzato il servizio, l’utente si ritroverà con un abbonamento sul proprio smartphone che scalerà i soldi direttamente dal conto telefonico. Se anche voi siete vittime di questa truffa, dovete chiamare immediatamente il vostro operatore telefonico e farvi disattivare l’abbonamento e richiedere la restituzione dei soldi trafugati.

Contenuti sponsorizzati