redmi k40 Fonte foto: Redmi / Weibo
ANDROID

Redmi farà un top di gamma innovativo: addio low cost

Redmi guarda con interesse al mercato dei top di gamma, e secondo le indiscrezioni avrebbe in sviluppo due smartphone interessanti e tecnologie innovative

Nel futuro di Redmi non ci sarebbero soli smartphone a basso prezzo, i cosiddetti low cost. L’azienda che nel 2019 si è resa indipendente da Xiaomi con l’obiettivo di massimizzare il rapporto qualità prezzo nelle fasce bassa e media del mercato degli smartphone Android sarebbe pronta, secondo le indiscrezioni, al “salto di qualità".

Le ultime voci provenienti dalla Cina raccontano che Redmi sarebbe pronta a sconfinare nel mercato dei prodotti innovativi con specifiche tecniche di alta gamma, finora appannaggio di Xiaomi ed in parte anche di Poco, altra azienda che gravita intorno al poliedrico produttore cinese che finora in termini di prezzi e caratteristiche tecniche ha rappresentato la via di mezzo tra Redmi e Xiaomi stessa. Oltre ai Redmi K50 che non dovrebbero debuttare prima di gennaio 2022 se davvero, come si dice, faranno affidamento sul prossimo chip top di gamma Qualcomm, al quartier generale Redmi si starebbe lavorando su altri due prodotti di fascia alta che arriverebbero nella seconda metà del 2022.

Redmi pronta ad investire su fotocamere in-display

L’informatore Bald Panda ha confessato su Weibo, l’equivalente cinese di Facebook, che Redmi è al lavoro su uno smartphone con chip Qualcomm della serie 800, un display OLED con frequenza di aggiornamento di 120 Hz, una batteria da 5.000 mAh ed un teleobiettivo capace di zoom ottici 3x.

Il potenziale smartphone su cui Redmi sarebbe al lavoro ha le fattezze di un top di gamma, a partire dal chip della serie 800 di Qualcomm che raggruppa i “processori" più potenti a listino. E fin qui, comunque, nulla di nuovo: Redmi ha già in gamma prodotti come K50 Pro che utilizzano il chip Qualcomm di riferimento per il 2021, lo Snapdragon 888, oltre ad un display OLED da 120 Hz, ma la sensazione è che Redmi sia pronta a spingersi ancor più su.

Non esiste ad oggi uno smartphone Redmi che può concedersi il “lusso" di annoverare tra le fotocamere un teleobiettivo con zoom 3x, dotazione di solito riservata ai top di gamma “veri": limitatamente alla Cina lo ha proposto nel 2020 Redmi K30 Pro Zoom, che tuttavia sembra essere rimasto un tentativo isolato. Né esiste ad oggi uno smartphone ad alte prestazioni con una batteria da ben 5.000 mAh.

La sensazione, insomma, è che Redmi voglia salire al livello successivo. Ed è confermata dalla restante parte dell’intervento di Bald Panda su Weibo: “Il prossimo anno Redmi punterà sulla ricarica rapida a 100 watt, sulla fotocamera sotto lo schermo che peraltro sarà curvo". La ricarica rapida ad altissime prestazioni e la fotocamera sotto lo schermo sono tecnologie importanti che richiedono grossi investimenti in ricerca e sviluppo, specie la seconda.

L’altro smartphone su cui Redmi sarebbe al lavoro

E lo abbiamo visto con ZTE Axon 20 e le difficoltà avute con la fotocamera sotto lo schermo, a cui, mesi dopo, l’azienda dice di aver posto rimedio con i recenti ZTE Axon 30. Insomma, il futuro di Redmi sembra essere piuttosto intrigante, anche a giudicare dalla seconda novità per il 2022 anticipata da Bald Panda: riguarda uno smartphone con chip MediaTek Dimensity 1100, display a 120 Hz, ricarica rapida da 67 watt, fotocamera da 64 megapixel e batteria da 5.000 mAh.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963