Per rilevare il tasso di alcool bastano delle cuffie Fonte foto: iStock
SCIENZA

Per rilevare il tasso di alcol bastano delle cuffie

Un dispositivo simile a delle cuffie è stato studiato per misurare i livelli di alcol nel sangue con un metodo non invasivo. A studiarlo è stato un team di ricercatori giapponesi.

Niente etilometro o analisi del sangue per rilevare i livelli di alcol nel sangue, ma un semplice dispositivo simile a un paio di cuffie. È un nuovo metodo, non invasivo, sviluppato da ricercatori giapponesi. Lo studio è stato pubblicato su Scientific Reports e spiega come poter rilevare il tasso alcolemico tramite un oggetto posizionato sulle orecchie. La risposta è tutta nei composti organici volatili che i nostri corpi rilasciano quotidianamente.

Come funzionano le "cuffie" per rilevare il tassi di alcool

Il corpo umano, ogni giorno, rilascia centinaia di diversi vapori di composti organici volatili (COV), alcuni dei quali legati al nostro metabolismo, mentre altri sono il risultato di un processo patologico che può aumentare il rilascio di diversi COV dalla pelle. Questo sistema è anche la causa del particolare odore che alcune persone emanano quando si ammalano, che è provocato proprio da cambiamenti nelle secrezioni di questi vapori.

Anche quando si bevono eccessivamente bevande alcooliche, capita di avere la cosiddetta "puzza da alcol". Questo odore è causato proprio dal vapore di etanolo che la pelle rilascia quando i livelli della sostanza aumentano nel flusso sanguigno. Lo studio giapponese è partito proprio da questo processo per sviluppare un sistema non invasivo di rilevazione del tasso di alcol nel corpo. Per farlo, hanno misurato la quantità di vapore di etanolo rilasciato dalle orecchie, parte del corpo scelta per limitare le interferenze che potrebbero essere causate, per esempio, dalle ghiandole sudoripare. Kohji Mitsubayashi e il suo team hanno quindi modificato un paio di normali cuffie in commercio, dotandole di un sensore in grado di rilevare il vapore di etanolo.

Il sensore inserito nelle cuffie emette luce ogni volta che rileva la presenza di vapore di etanolo e fornisce un meccanismo per calcolarne il livello nel sangue. Più intensa è la luce, maggiore è la concentrazione di alcol. I ricercatori hanno monitorato il vapore di etanolo rilasciato dalle orecchie di tre uomini che avevano consumato bevande alcoliche con una concentrazione di 0,4 grammi per chilogrammo di peso corporeo per 140 minuti. Allo stesso tempo, hanno anche valutato le concentrazioni di etanolo nel respiro di ogni partecipante utilizzando un sensore di etanolo diverso e un reagente che cambia colore quando viene a contatto con l’alcool per confrontare i risultati del nuovo dispositivo con gli altri metodi già noti di rilevamento dell’etanolo.

Le loro rilevazioni hanno mostrato come il dispositivo "a cuffia" riesca a individuare una concentrazione di alcool simile a quella registrata dagli altri test. Inoltre, i ricercatori hanno dimostrato che il livello più alto di etanolo rilevato dalle orecchie era il doppio di quello precedentemente rilevato con metodi alternativi come l’analisi della pelle delle mani, suggerendo che il nuovo dispositivo potrebbe essere un’alternativa più accurata rispetto ad altri tipo di etilometro.

Tra le novità riguardanti la salute, c’è anche uno studio su come allungare la vita fino a 150 anni.

Libero Annunci

Libero Shopping

Servizi di Libero

Libero Mail Plus

Più spazio per la tua mailScegli la dimensione che fa per te: 5GB o 1TB
di spazio con Libero Mail Plus!

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963