7423052536b722ba453b77d4c3b6824b.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Robot bambino debutta in società

Nuovi progetti per iCub, dalla riabilitazione alla sicurezza

(ANSA) – ROMA, 22 DIC – Il robot bambino iCub, capace di imparare in modo simile all’uomo e nato all’Istituto italiano di tecnologia di Genova, è diventato un punto di riferimento per le ricerche sull’intelligenza artificiale, ormai presente in 36 laboratori di tutto il mondo. E si sta preparando a ‘debuttare’ in società, per offrire il suo aiuto dal trattamento dei bambini autistici fino alla sorveglianza nei centri commerciali. A ripercorrere i suoi traguardi è Giorgio Metta, direttore della iCub Facility, in un articolo sulla rivista Science Robotics.

Nato nel 2004, iCub ha le dimensioni di un bambino di 5 anni, alto 104 centimetri e pesante 29 chili, sa camminare, sedersi, interagire fisicamente con l’ambiente e riconoscere gli oggetti.

Negli anni è cambiato, con tre diverse versioni (iCub 1.0, iCub 2.0 and iCub 3.0) con cui sono stati integrati i risultati della ricerca nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

Contenuti sponsorizzati