Samsung Galaxy Fold Fonte foto: Samsung
ANDROID

Samsung ammette: il Galaxy Fold non era pronto per il lancio

Il CEO di Samsung ammette che il lancio del Galaxy Fold è stato troppo affrettato. Questo, però, non vuol dire che il dispositivo venga cancellato

2 Luglio 2019 - Che la presentazione del primo smartphone pieghevole di Samsung, il Galaxy Fold poi rinviato a data da destinarsi per evidenti problemi tecnici, sia stato un clamoroso autogoal per la casa coreana lo sappiamo tutti. Ora lo ammette la stessa Samsung: non era pronto al lancio, abbiamo fatto un errore ad annunciarlo così presto.

Alla stampa coreana, infatti, il CEO della divisione mobile di Samsung DJ Koh ha ammesso l’errore: “È stato imbarazzante, l’ho tirato fuori prima che fosse pronto. Ammetto di aver sbagliato sullo smartphone foldable, ma stiamo recuperando“. Poi Koh spiega che al momento oltre 2.000 Galaxy Fold sono sotto test per far venir fuori tutti i possibili difetti: “Ad alcuni problemi neanche ci avevamo pensato, ma grazie ai nostri revisori è in corso un test di massa“. Purtroppo, però, Koh adesso è molto più prudente di prima e non si azzarda a fornire una data su quando uscirà il Galaxy Fold.

Samsung Galaxy Fold: la storia

Lo smartphone pieghevole, e più in generale lo schermo flessibile, è una sorta di feticcio nel settore dell’elettronica, una icona del progresso che farà diventare realtà quanto raccontato nei libri di fantascienza. Ma non è affatto facile da realizzare. A partire dalle prime settimane del 2019 un po’ tutti i big del mercato degli smartphone hanno iniziato a far trapelare notizie sui propri smartphone pieghevoli, lasciando intendere che mancava ormai poco alla realizzazione del sogno.

Quasi contemporaneamente, ad esempio, sia Samsung che Huawei hanno annunciato i rispettivi cellulari pieghevoli: il Galaxy Fold e il Mate X. Ma entrambi sono stati costretti a rimandarne il lancio. Samsung, però, lo ha dovuto fare dopo la brutta figura: i primi esemplari, rilasciati ai giornalisti per i pretest in anteprima, avevano evidenti problemi allo schermo. Dietrofront immediato e rinvio sine die. Huawei, nel frattempo, ha evitato la brutta figura solo perché era impegnata in problemi ben più grandi: il braccio di ferro con Donald Trump.

Quando uscirà il primo smartphone pieghevole

Se del Samsung Galaxy Fold non abbiamo ancora alcuna data ufficiale di lancio, per il Mate X di Huawei ne abbiamo una almeno ufficiosa: durante una conferenza sul 5G che si è tenuta in Russia, infatti, su una slide di Huawei è apparsa una timeline dei prossimi modelli compatibili con la nuova rete. A settembre, secondo la timeline, uscirà il Mate X mentre proco dopo arriverà il Mate 30.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963