samsung fold Fonte foto: AquaSketches / Shutterstock.com
ANDROID

Samsung lancerà uno smartphone che si piega in due direzioni: come sarà

Mentre gli altri produttori entrano nel mercato degli smartphone pieghevoli Samsung, che questo mercato lo ha inaugurato, pensa già al futuro.

Uno smartphone che si piega in ben due direzioni e in tre differenti segmenti. È questo il progetto che Samsung sarebbe pronta ad annunciare entro la fine dell’anno, andando così ad aggiungere un ulteriore elemento alle proposte rappresentate da Galaxy Z Fold e Galaxy Z Flip, pronte a mostrarsi in una nuova veste proprio nel corso del 2021.

A svelare il progetto su cui Samsung starebbe attualmente lavorando è stato un articolo di Nikkei Asia. Lo smartphone potrebbe mettere il punto alla serie Note, che quest’anno non verrà aggiornata perché Samsung S21 può essere usato anche col pennino, andando così a riempire quell’area prossima a rimanere vuota e andare a sviluppare un’area, invece, di crescente interesse. Dalla parte dell’azienda sudcoreana vi è la comprovata capacità di creare pannelli di alta qualità (lo sa anche Apple che li ha voluti per i suoi prossimi iPhone 13 Pro e Max). E poi ci sono i brevetti dedicati ai design a doppia chiusura, con il primo registrato nel 2018 e l’ultimo, in ordine cronologico, finito sotto i riflettori solo durante la fine del 2020. Che il prossimo modello possa aver attinto da uno di questi progetti, o anche solo in parte, per quello che sarà il primo foldable a due direzioni dell’azienda?

Samsung, cosa sappiamo sul nuovo pieghevole

Secondo il report di Nikkei Asia, il formato del nuovo smartphone sarebbe ancora in fase di lavorazione anche se, secondo gli esperti, il rapporto di forma finale potrebbe essere uno standard 16:9 o, addirittura, raggiungere i 18:9. La scelta, in questo modo, potrebbe rivelarsi di grande aiuto per gli sviluppatori di app che non dovrebbero ripensare completamente l’interfaccia delle loro creazioni, come accaduto con i poco canonici 25:9 del modello Z Fold.

Qualunque sia la risoluzione scelta non si tratta del primo prototipo con doppia piegatura, in entrambe le direzioni in assoluto. Infatti, già Xiaomi aveva mostrato un modello con doppio giunto di piegatura, anche se per la versione definitiva la scelta è ricaduta su una versione semplificata in stile Galaxy Fold. Lo stesso si può dire per Mate X2 di Huawei, il quale replica il sistema lineare di chiusura di Samsung. Dopo aver dettato legge nel campo delle nuove forme, Samsung sarebbe dunque anche la prima a tentare di andare oltre, superando gli standard creati di proprio pugno.

Samsung e il nuovo foldable, quando arriverà?

Sebbene Nikkei Asia abbia messo in calendario il nuovo foldable di Samsung per la fine dell’anno, a pesare gravemente sulla sua realizzazione è inevitabilmente la carenza di circuiti che sta colpendo l’intero settore da circa un anno. A questo, poi, si aggiunge anche il fattore di forma completamente differente, altro dettaglio che potrebbe pesare sulla data ultima prevista per il pieghevole.

Di certo, un’ampia offerta di smartphone foldable come quella di Samsung, con tre sistemi di chiusura differente, può rappresentare un’ampia scelta per il pubblico. E, grazie a un ventaglio di proposte sempre più ampio, anche i prezzi più contenuti possono contribuire nella sperimentazione con i nuovi fattori di forma che le aziende produttrici sono pronte a lanciare sul mercato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963