fe7cc9592c7250b0ee8c40b0918368bb.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Seattle cede, addio a 'tassa Amazon'

Cancellata un mese dopo l'approvazione a causa delle critiche

(ANSA) – ROMA, 13 GIU – La sfida di Seattle a Amazon e Starbucks è durata solo un mese. La città si piega al pressing delle grandi aziende e cancella la cosiddetta ‘tassa Amazon’, ovvero l’imposta sulle big decisa per far fronte all’emergenza senzatetto, divenuta una vera piaga. A soli 30 giorni dalla sua approvazione unanime in consiglio comunale, Seattle fa marcia indietro sulla tassa da 275 dollari a dipendente per le aziende che realizzano ricavi per almeno 20 milioni di dollari.

Un’imposta immediatamente criticata e intorno alla quale si è aperta una vera e propria battaglia con raccolte di firme per portarla al referendum in novembre. Uno scenario che ha spaventato il consiglio comunale, spingendolo a convocare una riunione di emergenza per cancellare l’imposta. Una marcia indietro considerata una vittoria per Amazon, che a Seattle ha la sua sede.

Contenuti sponsorizzati

TAG: