Libero
Tastiera Bluetooth 1 By One Fonte foto: Amazon
ANDROID

Secondo Google i tablet sostituiranno i PC

Secondo il gigante di Mountain View l'informatica di domani sarà basata sui tablet Android, non sui PC con Windows né sui Chromebook con Chrome OS: dove vuole arrivare Google?

La frase "il PC è morto" l’abbiamo sentita milioni di volte, negli ultimi vent’anni, ma i PC sono ancora vivi e vegeti e, anzi, non sono mai stati così ricercati come negli ultimi due anni. Eppure, c’è ancora chi è convinto che il computer classico abbia i giorni contati. Lo pensa Google, che è convinta che "il futuro del computing è nei tablet Android".

O, almeno, così si legge in un annuncio di lavoro pubblicato dalla casa di Mountain View per cercare un "Senior Engineering Manager, Android Tablet App Experience", cioè un ingegnere elettronico con esperienza, che si occuperà di ottimizzare le app Android per l’uso sui tablet. L’annuncio si focalizza molto sull’idea di creare un’esperienza unica tra i vari device, senza che l’utente debba adattarsi più di tanto nel passaggio da un computer ad un tablet, o da un tablet ad uno smartphone. Qualcosa che, a dire il vero, sta provando a fare anche Apple con i suoi Mac, iPhone e iPad, senza però esserci ancora realmente riuscita.

L’annuncio di lavoro di Google

Per capire cosa ha in mente Google per "il futuro del computing", dobbiamo leggere l’annuncio: "Crediamo che il futuro dell’informatica si stia spostando verso tablet più potenti e capaci. Stiamo lavorando per creare il prossimo capitolo dell’informatica e dell’input lanciando un supporto senza interruzioni sulle nostre piattaforme ed esperienze indimenticabili che sbloccano modi nuovi e migliori per essere produttivi e creativi".

Piani ambiziosi, quindi, per i quali servono figure preparate a svolgere un lavoro ben preciso: "In qualità di Direttore della gestione dei prodotti per i tablet Android, collaborerai con i lead di Android, piattaforme ed ecosistemi e team di aree di prodotti diversi. Lavorerai anche a stretto contatto e in collaborazione con gli OEM che producono tablet Android e gli sviluppatori che creano app per loro. Guiderai la direzione, la strategia e la roadmap a lungo termine per i tablet Android".

Cosa farà Google: le due strade possibili

C’è da chiedersi, quindi, dove voglia andare a parare Google con questa strategia: fino a ieri era lecito pensare che Google si stesse godendo l’ottimo momento dei Chromebook, cioè i computer laptop leggeri e poco potenti, ma estremamente capaci grazie al sistema operativo Chrome OS. Adesso, invece, la stessa Google ci dice che il futuro è nei tablet Android.

Android e Chrome OS sono due sistemi operativi sempre più vicini, è vero, ma non sono ancora la stessa cosa. Su quale dei due punterà di più Google?

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963