505af04a5ece5db42682d84c3d0870d8.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Sì 76% italiani a documento su social

Ricerca, 2/3 utenti non pagherebbe per chat, social e email

(ANSA) – ROMA, 26 GIU – La diffusione delle fake news, i finti account e i comportamenti scorretti protetti dall’anonimato infastidiscono la maggior parte degli internauti italiani, il 76,8% dei quali sarebbe favorevole all’introduzione dell’obbligo di fornire un documento di identità all’atto di iscriversi a un social network. A dirlo è il rapporto Agi-Censis presentato stamani alla camera in occasione dell’Internet Day.

Nel dettaglio, il 33,2% vorrebbe la verifica sull’identità per evitare profili anonimi, il 28,7% per fare in modo che gli utenti rispondano direttamente dei loro comportamenti in rete, e il 14,9% per controllare l’età minima di iscrizione. Il 12,3% si dice invece contrario perché sarebbe un altro modo di fornire informazioni alle aziende, mentre il 10,8% ritiene che in rete si dovrebbe essere liberi, anche di creare un profilo anonimo.

Contenuti sponsorizzati