virus-android-play-store Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Sicurezza informatica, eliminate oltre 100 app dannose dal Play Store

Scoperto un nuovo gruppo di app infette sul Google Play Store: nascondevano dei file eseguibile di Windows che rubavano i dati personali degli utenti

6 Agosto 2018 - La piattaforma Android si conferma essere la più bersagliata dagli hacker. Nonostante gli sforzi di Big G per rendere più sicuro il Play Store con lo sviluppo di nuove funzionalità come il Google Play Protect, un sistema che controlla giornalmente decine di migliaia di app per scovare quelle infette, i pirati informatici riescono sempre e comunque a oltrepassare i controlli e a rilasciare virus e malware.

L’ultimo caso in ordine di tempo è stato segnalato da un gruppo di ricercatori esperti in cybersecurity che hanno scovato sul Google Play Store un gruppo piuttosto nutrito di app Android che nascondevano al proprio interno del codice dannoso capace di rubare le informazioni personali degli utenti. Secondo i ricercatori informatici, le app infette sarebbero 145 e sono state diffuse tra ottobre e novembre 2017. Oltre al mese di pubblicazione, queste applicazioni avevano in comune anche gli sviluppatori, tutti riconducibili alle stesse software house. Google si è già messa all’opera e ha eliminato le 145 applicazioni infette dal Play Store.

Cosa nascondevano le applicazioni

I ricercatori di Palo Lato Networks hanno scoperto all’interno delle 145 applicazioni dei file eseguibili per Microsoft Windows che solitamente vengono utilizzati come keylogger, quindi potevano essere utilizzati dagli hacker per entrare in possesso di dati personali come password e numero di conte corrente bancario. Le 145 applicazioni infette, però, non sembrano aver creato molti danni essendo limitato il numero di download. Inoltre, i file eseguibile di Windows non hanno grande influenza sulla piattaforma Android.

Come difendersi dalle app infette su Android

Tra applicazioni infette e messaggi pubblicitari ingannevoli per un utente è molto complicato riuscire a districarsi tra i pericoli presenti su Android. Ma basta un po’ di attenzione per non cadere nelle trappole degli hacker. In primis, è consigliabile scaricare le applicazioni solamente dal Play Store: Google ogni giorno sviluppa nuovi sistemi per rintracciare e bloccare le app dannose. Inoltre, prima di scaricare un’applicazione controllate sempre chi l’ha sviluppata: se le recensioni degli altri utenti non sono positive è meglio lasciar perdere.

Contenuti sponsorizzati