79ee944d158859d866aa0dbe1c64e7fc.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Smart home, in Italia vale 250 milioni

PoliMi, 38% italiani possiede un dispositivo connesso

(ANSA) – ROMA, 16 FEB – Termostati e lavatrici che si accendono con un’app, videocamere di sorveglianza collegate al web, altoparlanti che si piazzano in salotto e rispondono ai nostri comandi, come fanno gli assistenti digitali dello smartphone. L’Internet delle cose e la casa connessa sono due trend tecnologici in grande ascesa, anche in Italia. Nel nostro paese il mercato ha raggiunto quota 250 milioni di euro nel 2017, registrando una crescita del 35% rispetto al 2016. E’ il dato che emerge da una ricerca dell’Osservatorio Internet Of Things della School of Management del Politecnico di Milano.

L’incremento – secondo l’analisi – è in linea con la crescita dei principali paesi occidentali “anche se in termini assoluti i numeri sono ancora inferiori rispetto ad altri mercati europei”. Il 38% degli italiani possiede già almeno un oggetto ‘smart’ in casa ma il 51% si dice preoccupato per i rischi legati alla privacy e ai cyber attacchi.

Contenuti sponsorizzati