smartphone huawei Fonte foto: Najmi Arif / Shutterstock.com
ANDROID

Smartphone Huawei, le novità del nuovo sistema operativo

Sono trapelate online acume caratteristiche del nuovo sistema operativo di Huawei: avrà una nuova interfaccia di sblocco e saranno aggiunto widget sullo schermo

9 Luglio 2019 - In attesa di capire cosa deciderà l’Amministrazione americana, che al momento tiene in bilico Huawei non tirandola fuori dalla black list, ma semplicemente sospendendo il ban, il gigante cinese continua a sviluppare e a testare il suo sistema operativo alternativo ad Android: HongMeng o, se preferite il nome internazionale, Ark.

Huawei sta reclutando nuovi tester per scovare i difetti dell’OS mobile e svilupparne le funzionalità. Alcuni di questi tester, però, hanno la lingua più lunga di quanto vorrebbe Huawei e uno di loro ha persino spifferato alcune notizie al sito Huawei Central. O, forse, è stata la stessa Huawei a far trapelare le notizie, per dire al mondo che HongMeng è quasi pronto a sostituire Android sugli smartphone del colosso cinese. In ogni caso, poco cambia: il tester ha raccontato a Huawei Central le differenze principali della EMUI in versione HongMeng da quella per Android, già nota e usata da milioni di utenti. Ecco le principali.

Huawei HongMeng: le principali novità

Sul nuovo sistema operativo mobile di Huawei l’interfaccia utente dello sblocco del telefono è stata leggermente modificata, con una nuova animazione e alcune opzioni customizzabili. E’ stato anche esteso il supporto all’Always on Display (AOD): ora può mostrare widget, notifiche e promemoria e ha un nuovo lock screen. Le icone sono state ridisegnate, sono state aggiunte nuove animazioni e transizioni più veloci e fluide mentre la barra di ricerca è stata ingrandita. Cambia anche il suono di default per le notifiche, mentre l’interfaccia dell’app della fotocamera è stata semplificata rispetto a quella già vista su Huawei P30.

HongMeng non è ancora pronto

Va anche detto, però, che il sistema operativo per smartphone sviluppato da Huawei non è ancora pronto per il mercato: alcuni elementi dell’interfaccia utente mancano del tutto o non sono cliccabili, ad esempio. In teoria HongMeng/Ark dovrebbe essere lanciato insieme allo smartphone Huawei Mate 30, atteso per l’ultimo trimestre 2019 in Cina e per il primo trimestre 2020 nel resto del mondo, Italia compresa. Il tempo per sviluppare a fondo il nuovo OS c’è, quindi, anche considerando il fatto che secondo le notizie circolate a inizio giugno ci sarebbero già in circolazione (in Cina) oltre un milione di dispositivi con la beta di HongMeng installata per i test. Non sono solo smartphone di Huawei, ma anche di Xiaomi, Oppo, Tencent e Vivo.