smartphone huawei Fonte foto: Runrun2 / Shutterstock.com
ANDROID

Smartphone Huawei, perché gli aggiornamenti sono pesanti

Nell'ultimo periodo gli aggiornamenti degli smartphone Huawei sono molto grandi. La colpa è dell'EMUI 9.1 e del file system EROFS

3 Settembre 2019 - Se avete uno smartphone Huawei aggiornato alla EMUI 9.1 (l’ultima versione dell’interfaccia utente Huawei in attesa del rilascio della EMUI 10) vi sarete accorti che gli ultimi update del software hanno una caratteristica particolare: sono molto grandi. Anche gli aggiornamenti che portano dei semplici miglioramenti o le patch di sicurezza hanno una dimensione di 3-4GB, anche più grandi dell’abituale passaggio da una versione a quella successiva del sistema operativo (ad esempio da Android 9 ad Android 10). Da cosa dipende? Si tratta di un virus nascosto all’interno dell’EMUI 9.1?

Niente di tutto ciò. Potete stare tranquilli, il colpevole è il nuovo file system EROFS che ha fatto il suo debutto proprio con la EMUI 9.1. Huawei ha sviluppato un nuovo file system per velocizzare l’apertura delle applicazioni e migliorare la reattività del sistema. Ma non sono tutte rose e fiori. Il file system ha reso più complicato il rilascio degli aggiornamenti: ogni volta è necessario riscrivere tutto il sistema anche solamente per apportare un piccolo cambiamento. La naturale conseguenza è l’aumento delle dimensioni degli aggiornamenti rilasciati per gli smartphone Huawei.

Aggiornamento smartphone Huawei, si corrono dei pericoli?

È bene specificare che non c’è nessun pericolo per gli utenti: le grandi dimensioni degli ultimi aggiornamenti degli smartphone Huawei non nascondono dei virus che prendono il controllo dello smartphone. E non vengono installati nemmeno degli spyware o dei software particolari.

Alcuni utenti hanno anche ipotizzato che l’azienda cinese si stia portando avanti installando delle parti di HarmonyOS, il sistema operativo presentato a inizio agosto e che verrà utilizzato per tutti i dispositivi dell’eco-sistema Huawei. Ma anche questa si tratta di una bufala: la società cinese ha più volte affermato che per i prossimi anni continuerà a utilizzare Android sui propri telefonini e a meno di catastrofi imminenti non è previsto nessun passaggio ad HarmonyOS.

Cosa bisogna aspettarsi per il futuro

Huawei farà un passio indietro e ritornerà al vecchi file system? Impossibile. Huawei punta molto sul file system EROFS e lo ritroveremo anche nella EMUI 10, in uscita a inizio settembre insieme all’aggiornamento ad Android 10. Molto probabilmente nei prossimi mesi ci sarà un’ottimizzazione del sistema affinché la dimensione degli aggiornamenti sia più congrua. Scaricare ogni volta 3-4GB per effettuare un update è abbastanza problematico, soprattutto per gli utenti che vivono in zone dove non c’è la fibra.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963