ca68002aeaaef49c0cd50b7be1f623f0.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Spam ha 40 anni, 56% mail è spazzatura

Il primo messaggio indesiderato fu inviato il 3 maggio 1978

(ANSA) – ROMA, 3 MAG – Compie 40 anni lo spam, cioè l’invio simultaneo e massivo di una mail ad un numero elevato di persone per scopo commerciale. Il primo messaggio di posta indesiderata è partito il 3 maggio 1978 all’indirizzo di poco meno di 400 persone. Oggi le mail spazzatura non risparmiano alcun internauta: rappresentano oltre la metà (56%) dei miliardi di messaggi di posta elettronica inviati nel mondo, e si estendono anche a chat e social.

L’invenzione dello spam si deve a Gary Thuerk, responsabile marketing di una società informatica, la Digital Equipment Corporation (Dec). Sfruttando la rete Arpanet (progenitrice della rete Internet) e le competenze di un ingegnere dell’azienda, decise di inviare uno stesso messaggio a tutti e 393 gli indirizzi mail esistenti sulla costa occidentale degli Stati Uniti. Lo scopo era pubblicizzare una dimostrazione di materiale informatico.

Contenuti sponsorizzati