Costellazione satelliti a Lecco Fonte foto: Matteo Ratti
SCIENZA

Lo spettacolo notturno di una costellazione di satelliti a Lecco

Sembra un UFO, ma quella avvistata nel cielo di Lecco è la costellazione di satelliti Starlink del multimiliardario Elon Musk, lanciata per portare la connessione Internet ovunque.

Il monte San Martino, nei dintorni di Lecco, non è mai stato così luminoso come negli ultimi giorni. Nonostante l’ondata di maltempo che ha attraversato il nord Italia, tra il celebre lago e il pittoresco capoluogo lombardo è stata avvistata una affascinante scia di puntini luminosi nel cielo, molto simile ad un UFO.

Non si tratta però di nessun alieno pizzicato a monitorare il nostro pianeta. Anzi, il singolare “trenino" di luci ha origini del tutto umane, ed è figlio del progresso scientifico. Quello osservato anche dal fotografo amatoriale Matteo Ratti, che ne ha catturato le bellezze in uno scatto, è infatti il passaggio della costellazione di satelliti Starlink, lanciati in orbita dalla compagnia aerospaziale privata SpaceX dell’imprenditore Elon Musk.

Se la natura del fenomeno è dunque del tutto scientifica, è però impossibile non fantasticare di fronte alla fotografia di Ratti, per primo rimasto impressionato dallo spettacolo offerto dai satelliti che hanno attraversato per più di una notte l’orizzonte sul ramo lecchese del Lago di Como. E che, nonostante l’iniziale – e comprensibile – timore, non ci ha pensato due volte prima di impugnare la sua fedele macchina fotografica e “catturare" per sempre una prova vivente del progresso umano, regalandola anche a chi non ha avuto il privilegio di osservarla di persona.

Dopo l’inquietante melodia arrivata da Venere e le possibili prove dell’esistenza di vita su Marte, ora è proprio il cielo di Lecco a “parlarci" e ad illuminarsi. Grazie a quella che, sul piano tecnico, è di fatto una costellazione composta da diversi piccoli satelliti a banda larga del peso di circa 220 chilogrammi ciascuno, e che servono per portare la connessione internet in zone del mondo in cui per ora non c’è accesso alla rete. Il fotografo lecchese li ha ribattezzati su Facebook – dove ha postato la sua foto, scattata venerdì 7 maggio alle 23:00, sul gruppo Sei di Lecco se – “i trenini della sera", ma è bastata una semplice ricerca sul web per capire da dove arrivassero. L’immagine ha inevitabilmente scatenato la curiosità di molti utenti: c’è chi ha scherzato sugli extraterrestri e chi ha preferito condividere i link ai siti findstarlink.com e satellitemap.space, dove gli appassionati possono seguire le traiettorie della costellazione satellitare e scoprire subito quando e dove avvistarla.

Attualmente sono 1433 i satelliti della costellazione Starlink in orbita, ma il progetto di Musk prevede un incremento del numero di satelliti in orbita per un totale di 1500 entro la fine dell’anno.

Andrea Guerriero

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963