mondo Fonte foto: Shutterstock
VIDEOGIOCHI

Sta per nascere un nuovo mondo, grazie ai Pokémon

Un'azienda americana vuole mappare in 3D il mondo intero, per crearne un altro parallelo: virtuale e in realtà aumentata.

Niantic Labs ha comprato Scaniverse. Questi due nomi ai più risulteranno sconosciuti, ma ciò che potrebbe nascere da questa acquisizione è davvero molto grosso: un nuovo mondo, virtuale e in realtà aumentata, grande quanto tutto il mondo, quello vero in cui viviamo.

Niantic Labs, per chi non lo sapesse, è la software house che ha sviluppato il famosissimo videogioco Pokémon Go. Un videogame diverso da tutti gli altri, perché si gioca nel mondo reale, cercando (con lo smartphone in mano) per strada e nei parchi i personaggi virtuali. Scaniverse è un’app di scansione 3D per il sistema operativo iOS di Apple iPhone e iPad. Questa app usa il sensore LiDAR dei modelli Apple di fascia alta per mappare in 3D gli oggetti e poi renderli disponibili per le applicazioni di realtà aumentata. In pratica si fa una foto ad un oggetto tramite l’app e poi viene calcolato un modello tridimensionale dell’oggetto. Poi la versione virtuale dell’oggetto può essere posizionata in qualunque altra parte del mondo, ovviamente all’interno dello schermo del telefono.

Mappare il mondo in 3D

L’intenzione di Niantic Labs è quella di usare la tecnologia appena acquistata per mappare in 3D il mondo intero. Una sorta di Google Maps tridimensionale, però fatto di modelli geometrici e non di foto.

Kjell Bronder, Group Product Manager di Niantic Labs, spiega esattamente cosa ha intenzione di fare la sua azienda: “Immagina che tutti possano visitare contemporaneamente gli habitat dei Pokémon nel mondo reale, o personaggi digitali che ci accompagnano in un tour a piedi tra le gemme nascoste della città, o gli amici che ci lasciano appunti personali in luoghi del mondo reale da trovare in seguito. Questo è ciò che la mappatura su larga scala può consentire e siamo entusiasti di continuare a costruire questo futuro“.

Può sembrare uno scherzo o una impresa impossibile, ma Niantic fa sul serio: a marzo 2020 ha acquisito un’altra azienda che si occupa di scansione 3D del mondo reale, la startup 6D.ai nata nel 2017 come spin-off dell’Active Vision Lab dell’Università di Oxford.

La stessa Niantic, lo ricordiamo, era una startup nata all’interno di Google nel 2010, ma è autonoma dal 2015.

Si parte dai videogames

Niantic Labs, quindi, non scherza affatto quando dice che vuole mappare in 3D il mondo intero. Ma è pur sempre uno sviluppatore di videogiochi, quindi possiamo aspettarci che le prime applicazioni pratiche del suo enorme progetto saranno proprio all’interno dei suoi giochi: nuovi scenari dove giocare, nuovi oggetti da utilizzare.

Oltre a Pokémon Go Niantic sviluppa anche altri titoli, più o meno famosi, come Harry Potter Wizards Unite e Ingress Prime.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963