Libero
Che cos'era la stella che comparve nel cielo della Cina per soli 6 mesi Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Che cos'era la stella che comparve nel cielo della Cina per soli 6 mesi

Nei documenti ufficiali, anche in Giappone, l'apparizione di un punto luminoso nel 1181 d.C. Il mistero della stella cinese che dopo 6 mesi scomparve per sempre.

Di misteri che hanno a che fare con galassie, stelle o avvistamenti ce ne sono sicuramente tantissimi. Molti tra quelli riportati, tuttavia, non hanno alcun fondamento e non meritano di essere indagati con il metodo scientifico. Bastano infatti poche verifiche incrociate per capire che quanto riportato online o raccontato nei documenti dei decenni passati è niente più che una bufala.

Diverso il caso del punto luminoso comparso sopra i cieli di Cina e Giappone intorno al XII secolo dopo Cristo. La molteplicità di testimonianze storiche è da ritenersi assolutamente affidabile e meritevole dell’attenzione dei ricercatori, che sono pervenuti a un’ipotesi per spiegare in cosa sia consistito, di preciso, l’avvistamento riportato da diverse fonti ufficiali, nell’Estremo Oriente.

Ecco quindi tutta la storia.

In cosa consiste il mistero della stella comparsa in cielo per soli sei mesi

L’anno era il 1181 d.C.. Nel cielo della Cina e del Giappone comparve un misterioso oggetto paragonabile, per luminosità, a Saturno. Il sesto pianeta del Sistema Solare è ancora avvistabile, nel cielo notturno, se si sa dove cercare, ma la luminescenza nei cieli orientali durò soltanto 6 mesi, dal 6 agosto 1181 al 6 febbraio 1182 d.C..

Tra le due costellazioni cinesi, Chuanshe e Huagai, vicino alla moderna Cassiopea, adesso però non c’è più quel punto di cui si parla nelle fonti esaminate dagli scienziati.

Cos’era, davvero, il punto luminoso comparso nei cieli di Cina e Giappone?

Dopo accurate indagini, i ricercatori hanno messo a punto un’ipotesi in grado di rispondere alla domanda: che cosa era, davvero, il punto luminoso comparso nei cieli di Cina e Giappone?

Gli astronomi si sono quindi concentrati su una nebulosa in rapida espansione chiamata Pa30, che viaggia a una velocità tale da coprire lo spazio che intercorre tra Terra e Luna in soli 5 minuti.

Percorrendo a ritroso il viaggio della nebulosa, si è quindi scoperto che essa si trovava proprio dove 900 anni fa era stata individuata l’estemporanea stella giapponese. Si sarebbe quindi trattato di una supernova, il cui bagliore è stato visibile dalla terra per 185 giorni e che adesso ha lasciato dietro di sé una nebulosa che vaga nello spazio da 9 secoli (un po’ come queste stelle sconosciute che stanno esplodendo).

Anche il nostro Sole è destinato a morire: ecco quando.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963