Libero
SMART EVOLUTION

Super Cashback, a giugno serviranno quasi 500 transazioni

Sale ancora la media giornaliera di acquisti con pagamento elettronico necessari a rientrare tra i primi 100.000 e vincere il Super Cashback: ecco due proiezioni al 30 giugno.

Con questo ritmo il 30 giugno, giorno in cui finirà il primo periodo del Cashback di Stato ordinario 2021, serviranno quasi 500 transazioni valide per rientrare nella cerchia dei 100.000 vincitori del Super Cashback da 1.500 euro. Lo si intuisce dal trend di crescita, decisamente sostenuto, del numero di pagamenti con strumenti elettronici fatti da chi è al momento virtualmente vincitore.

Per calcolare la media giornaliera di transazioni necessarie è sufficiente calcolare il numero di transazioni fatte dall’utente in posizione 100.000 e dividerlo per il numero di giorni trascorsi dal 1° gennaio, data di inizio del periodo: se il 1° febbraio la media era di circa 1,4 transazioni al giorno, il 15 febbraio era di circa 1,7 al giorno. Oggi è ancora leggermente superiore e il trend è a crescere, non a diminuire, segno che sempre più italiani cercano e trovano modi per fare transazioni anche piccolissime. Per dirla con una battuta: sempre più italiani stanno passando al “lato oscuro del Cashback“, quello dei furbetti che fanno decine di transazioni per mettere pochi euro di benzina nel serbatoio.

Super Cashback: la proiezione al 30 giugno

Con i numeri registrati fino ad oggi possiamo fare due ipotesi: una “conservativa" e una “aggressiva" (che, però, alla fine potrebbe risultare altrettanto conservativa). La previsione conservativa prevede che la media giornaliera non cresca ulteriormente e che, al 30 giugno, resti di circa 1,7 transazioni al giorno. In questo caso, moltiplicando 1,7 per i 180 giorni trascorsi dal 1° gennaio al 30 giugno, otterremmo circa 300-310 transazioni.

La previsione meno conservativa e più aggressiva, invece, tiene conto anche del trend di crescita della media giornaliera delle transazioni che, se continuerà a viaggiare con questo ritmo, a fine giugno arriverà tra 2,5 e 3 transazioni al giorno. Il numero totale di transazioni necessarie a raggiungere la posizione 100.000, quindi, oscillerebbe tra 450 e 540.

Ma anche questa ipotesi potrebbe rivelarsi persino ottimistica e la media giornaliera potrebbe salire ancor di più e, con essa, il numero totale di transazioni necessarie al 30 giugno per ottenere il Super Cashback.

Super Cashback: le regole anti furbetti

Se la media di transazioni sale è perché sempre più italiani hanno deciso di fare microtransazioni ogni volta che possono. In un contesto in cui le microtransazioni sono del tutto legittime, perché previste dall’impianto normativo che regola il programma Cashback, non c’è nulla di strano in tutto ciò e, anzi, c’è da aspettarsi che il fenomeno vada ad aumentare e non a diminuire.

Le proposte sul tavolo per “riportare all’ordine" i furbetti non mancano: tabaccai e benzinai ne hanno già fatte diverse. Tuttavia, tra la proposta e la legge c’è di mezzo il mare e, quindi, al momento non c’è nulla di concreto per affermare che il nuovo Governo cambi le regole del Cashback per contrastare questi comportamenti.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963