google tables Fonte foto: Thaspol Sangsee / Shutterstock.com
APP

Tables è la nuova app di Google per organizzare i flussi di lavoro

Google lancia la nuova app Tables: uno strumento per organizzare i flussi di lavoro intuitivo e facile da utilizzare

Un’app per tenere traccia del lavoro e organizzarne i flussi è l’ultima novità presentata da Area 120, l’incubatore dei progetti sperimentali di Google. Il suo nome è Tables e consentirà agli utenti di pianificare il lavoro mediante automatismi e inviare mail o messaggi in chat per notificare variazioni e scadenze.

Tables nasce come strumento integrato nell’ecosistema G Suite di Google, permettendo di importare dati direttamente da Fogli, condividerli con i membri del team e assegnare le attività selezionando i Contatti Google direttamente dalla propria rubrica. Un’app di pianificazione che consente agli utenti di risparmiare tempo prezioso, da dedicare al lavoro piuttosto che al monitoraggio delle attività da svolgere. Al momento Tables è disponibile solo negli Stati Uniti e offre sia un piano gratuito, che uno a pagamento con abbonamento mensile che comprende funzionalità extra.

Tables, come funziona la nuova app di Google

Lo strumento Tables è stato pensato da Google per rilevare i progressi effettuati in un progetto senza bisogno di aggiornarlo manualmente. Utilizzando la nuova app, i membri del team riceveranno in automatico promemoria legati alle scadenze, mentre i task da portare a termine potranno essere riassegnati in base alla disponibilità di uno dei membri del gruppo di lavoro. Nel caso di un problema, il tool lo notifica a tutto il team affinché venga preso in considerazione con urgenza.

Il servizio è pensato per diversi settori: dalla gestione dei progetti, al supporto IT, il monitoraggio del rapporto coi clienti, lo sviluppo e lancio di prodotti, oltre che la gestione del personale. L’app si articola in Bot, che consentono di impostare azioni automatiche come l’invio di promemoria mail e aggiornamenti dei rapporti settimanali. Inoltre, gli utenti potranno scegliere diverse modalità di visualizzazione tra griglie, elenchi, bacheca e mappe.

Tables, uno strumento integrato con Google

La nuova app è completamente integrata col servizio G Suite di Google e consente di importare dati da Fogli, oppure in formato .CVS o altri modelli più adatti all’esigenze dell’utente. Tables può accedere anche a Contatti e Gruppi, la cui interfaccia è stata da poco rinnovata, ma soprattutto è compatibile con la chat Slack.

Tables, rilascio e costi

Tables è stato rilasciato in versione beta solo negli Stati Uniti, ma Google punta a distribuire lo strumento a livello globale non appena i test saranno conclusi. Google offre un piano gratuito mensile per gli utenti che include 100 tables, 1GB di allegati, 50 azioni e altre funzioni in forma limitata. Il piano a pagamento costa invece 10 dollari al mese per utente e include 1000 tables, 10 GB di allegati, 500 azioni e aggiunge delle funzionalità avanzate.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963